contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 9 maggio 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
ImprenditorialitÓ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
QualitÓ urbana
Tamtam
Eco dalle cittÓ
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Agenda | Aprile 2003 | 10-4>>Strade non conflittuali
 
 
10-4>>STRADE NON CONFLITTUALI
"Come rendere compatibili il traffico veicolare con la sicurezza pedonale"
 
 

Giovedì 10 aprile si terrà la conferenza "STRADE NON CONFLITTUALI" tenuta da Michel Deronzier, Dirigente Servizi tecnici del Comune di Chambery, capoluogo della Savoia, città che ha affrontato in questi ultimi venticinque anni il problema della compatibilità nelle strade tra pedoni e automobilisti ed è una delle realtà più importanti in Europa per gli interventi di moderazione del traffico.

Il principio su cui si sono basati è stato quello di riconsiderare tutte le modalità di spostamento a partire dai pedoni, intervenendo per rendere lo spazio della strada meno conflittuale e perseguendo il fine di usare in modo più amichevole lo spazio pubblico, spazio che è di tutti i cittadini, tanto di chi si muove a piedi e in bicicletta o di chi si sposta con l´automobile.

Si è passati così da interventi che mettevano in sicurezza i pedoni, isolandoli e proteggendoli dal traffico automobilistico con transenne emuretti, a interventi di ridisegno della strada, in cui i pedoni hanno la priorità sulle automobili e il traffico veicolare passa sugli spazi pedonali a velocità ridotta, rispettando il passaggio dei pedoni. Questo utilizzando anche materiali, colori e segnaletica che non erano previsti dal codice stradale. Il numero e la gravità degli incidenti stradali è diminuito drasticamente, senza per altro creare disagi rimarchevoli agli automobilisti, dando ragione a chi sosteneva questa strategia.

Tra i pedoni, i bambini sono i pedoni più vulnerabili: quindi i primi interventi sono stati quelli che rendevano più sicuri gli spazi limitrofi alle scuole. Ma non ci si è limitati a questi spazi, e interventi sono stati fatti, e si continuano a fare tanto in centro quanto in periferia, nelle zone destinate alle fermate degli autobus, nei bivi, sugli assi più importanti.

In questo modo, con una progressione lenta ma costante degli interventi, si è modificato l´assetto fisico della città in favore di una compatibilità fra cittadini pedoni e automobilisti, migliorando anche l´ambiente urbano nel suo complesso. Michel Deronzier correderà la sua relazione con immagini che illustreranno i vari interventi.

La conferenza si colloca all´interno di un ciclo di Incontri, organizzato dal Laboratorio Territoriale per l´educazione ambientale di Torino con il Laboratorio SCUOLA - CITTA´ SOSTENIBILE per diffondere la conoscenza dei problemi dell´ambiente, del territorio e della città, e per contribuire all´elaborazione di una cultura per lo "sviluppo sostenibile".

Data e orario
giovedi 10 aprile 2003
ore 17.30

Luogo
Auditorium della Provincia di Torino
via Valeggio, 5 - Torino

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.