contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  
 
 
 
Torino - 14 maggio 2006   english   help   contatti   mailing list
 
 
Piano Strategico 2
Tamtam
Editoria
Agenda
Rassegna Stampa
Piano Strategico 1
Piano Strategico 2
 
Home | Piano Strategico 2 | Direzioni di intervento e obiettivi | Formazione | Percorsi universitari
 
PERCORSI UNIVERSITARI
Obiettivo 1.5 - Ripensare i percorsi universitari in un’ottica di sviluppo di medio e lungo periodo
 
 

Negli ultimi anni, il dibattito tra il sistema formativo, associazioni imprenditoriali e organizzazioni sindacali sul tema del sostegno della competitività e della crescita del sistema locale attraverso le politiche della formazione ha avviato realizzazioni importanti sulle lauree di I livello, che hanno sperimentato un metodo di consultazione tra università, mondo dell’impresa e rappresentanze del lavoro con risultati significativi su cui investire con rilevanti prospettive di ulteriori miglioramenti.

Dalle consultazioni emerge l’importanza di conferire comunque anche a livello della laurea un adeguato impianto metodologico sostenuto da una significativa cultura di base e di dominio, rifuggendo dalla tentazione di produrre solo competenze molto specialistiche, in una visione di sostegno immediato all’impresa che risulterebbe miope rispetto agli obiettivi di crescita di medio periodo e di conferimento ai formati delle capacità di apprendimento continuo durante la vita professionale.

Venendo al livello della laurea specialistica è necessario sviluppare una crescente comprensione sia del mercato internazionale delle alte professioni (ricerca inclusa) sia del contesto territoriale tradizionale attraverso una sistematica consultazione tra gli attori della formazione, della domanda di lavoro, delle istituzioni del territorio e delle parti sociali, con l’obiettivo di produrre tipologie formative proiettate verso il ciclo di vita del lavoro e dinamiche di sviluppo innovativo di medio-lungo periodo, che si intende sostenere anche grazie alle scelte effettuate nell’ambito dell’alta formazione.

Il rapporto tra domanda e offerta di formazione è peraltro fortemente dinamico con una evoluzione che stimola ed è occasione di una crescita qualitativa e quantitativa nel coinvolgimento reciproco tra università, mondo della produzione dei servizi, attività professionali. Coinvolgimento che contribuisce a consolidare la collaborazione anche sul terreno della ricerca e del trasferimento tecnologico in una logica di rafforzamento del processo complessivo di creazione, trasmissione e valorizzazione della conoscenza.

 
 © Torino Internazionale 2006