contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  
 
 
 
Torino - 15 dicembre 2007   english   help   contatti   mailing list
 
 
Piano Strategico 2
Tamtam
Editoria
Agenda
Rassegna Stampa
Piano Strategico 1
Piano Strategico 2
 
Home | Piano Strategico 2 | Direzioni di intervento e obiettivi | Salute e cura | Parco della Salute e della Scienza
 
PARCO DELLA SALUTE E DELLA SCIENZA
5 [SAL] - Definire il progetto Parco Torinese della Salute e della Scienza
 
 

L’organizzazione della rete ospedaliera compete alla Regione Piemonte; essa viene compiuta in base alla valutazione dei fabbisogni di attività e di ricoveri e allo stato delle strutture ospedaliere, nell’ambito del Piano Sanitario Regionale. In merito al tema, si è fatta strada a livello locale l’ipotesi di progettare un nuovo presidio ospedaliero dove rilocalizzare l’attività delle Molinette: si tratta di una prospettiva strategica a livello metropolitano sia per le sue connessioni con le scelte territoriali, insediative e infrastrutturali sia per i rapporti che intesserebbe col sistema della formazione, della ricerca e dell’innovazione.

Il progetto, valutato da una commissione costituita dalla Regione Piemonte di cui fanno parte la Città e la Provincia di Torino, il Politecnico e l’Università, è complesso perché si trova a un punto di snodo fra diverse esigenze: migliorare l’accesso alle prestazioni da parte dei residenti, riorganizzare la rete ospedaliera dell’area metropolitana, attuare un collegamento stretto fra attività sanitaria e ricerca di base e applicata e, infine, per ragioni finanziarie.

Il profilo delle nuove Molinette potrebbe essere quello di un grande ospedale di insegnamento con capacità di attrarre investimenti per l’innovazione in campo sanitario. In questo senso è importante che il progetto preveda, almeno in prospettiva, spazi per la sperimentazione di nuove tecnologie e la costruzione di imprese legate a queste sperimentazioni: aree interessanti per attuare investimenti, in ragione della posizione di assoluta eccellenza di Torino, sono le tecnologie Ict, le tecnologie robotiche, le nanoscienze e biotecnologie.

Dal punto di vista territoriale, le scelte sulla localizzazione devono considerare il sistema insediativo complessivo dell’area metropolitana, premiando uno di quei nodi eccellenti dell’organizzazione territoriale risultanti dalla configurazione radiale-reticolare del sistema di trasporto.

Relazione con gli obiettivi:
1 [TER]
Il Parco della Salute e della Scienza si presta, una volta definito dal punto di vista dell’organizzazione della rete ospedaliera, a diventare una delle aree di trasformazione innovativa dell’area metropolitana.

 
 © Torino Internazionale 2006