contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 11 maggio 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialitŕ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualitŕ urbana
Tamtam
Eco dalle cittŕ
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Formazione e ricerca | Il Piano | Polo universitario internazionale | Sviluppare e riqualificare le strutture del Politecnico
 
 
SVILUPPARE E RIQUALIFICARE LE STRUTTURE DEL POLITECNICO
 
 

L’azione prevede una serie di interventi con l’obiettivo di riqualificare e sviluppare le strutture e l’offerta formativa del Politecnico di Torino. Per sostenere un indirizzo strategico di espansione quantitativa e qualitativa diventa essenziale il reperimento di risorse culturali, economiche ma soprattutto funzionali alla dimensione dell’obiettivo.

In questo senso il “Progetto Raddoppio” rappresenta sul piano simbolico uno snodo essenziale delle potenzialità di sviluppo e qualificazione delle attività di eccellenza del Politecnico per i prossimi anni. Il progetto riguarda l’espansione del Politecnico sulle adiacenti aree delle ex-Officine Grandi Riparazioni, riequilibrando la distribuzione di funzioni e attrezzature all’interno di un complesso unico e fortemente integrato in città.

Nel contesto di risistemazione delle attività didattiche e di ricerca, conseguente all’espansione edilizia, si colloca il progetto dell’Istituto Superiore di Tecnologia dell’Informazione e delle Telecomunicazioni, che mira a consentire standard di eccellenza internazionale per le attività di ricerca ed insegnamento. E’ importante favorire la riorganizzazione e il rafforzamento delle attività in questo campo, riconosciuto come elemento trainante di innovazione. L’Istituto nascerà nell’area destinata al raddoppio, occuperà circa 25.000 metri quadri e comprenderà tre centri di ricerca CNR (destinati a integrarsi in un nuovo Istituto) e attività dipartimentali nei settori di informatica e elettronica.

Particolare importanza ha, inoltre, in questo processo di crescita il collegamento con il mondo imprenditoriale, sia nel campo della ricerca sia nell’ambito della creazione di impresa. E’ in corso di realizzazione un Centro Ricerche e Sviluppo della Motorola, nell’area ex-Cir, che permetterà importanti collaborazioni scientifiche e didattiche tra l’azienda e il Politecnico. E’ stata inoltre destinata un’altra area per la costituzione di un incubatore di idee di impresa, che offra ai potenziali imprenditori opportunità di sfruttamento delle potenzialità scientifiche e tecnologiche dell’Ateneo.

I programmi per la realizzazione degli interventi infrastrutturali prevedono che le opere del primo lotto siano utilizzabili nell’anno accademico 2001-2002, e che le fasi di costruzione dell’intero complesso siano completate nel 2007. L’impegno di spesa previsto è di 140 miliardi per il primo lotto, di cui 70 finanziati dal Ministero e 70 reperiti dallo stesso Politecnico. La Compagnia di San Paolo ha già stanziato 42 miliardi per il progetto Raddoppio e per la realizzazione dell’Istituto Superiore di Tecnologia dell’Informazione e delle Comunicazioni.

Soggetti coinvolti
Comune di Torino, Provincia di Torino, Regione Piemonte, MURST, Compagnia di San Paolo, Politecnico, CNR, COREP, Motorola.

 

  ¤ luglio 2002  
  ¤ giugno 2002  
  ¤ aprile 2002  
  ¤ febbraio 2002  
  ¤ gennaio 2002  
  ¤ novembre 2001  
  ¤ gennaio 2001  
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.