contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 11 maggio 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialitŕ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualitŕ urbana
Tamtam
Eco dalle cittŕ
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Cultura, turismo, commercio e sport | Il Piano | Patrimonio culturale | Candidare Torino a Capitale Europea della Cultura
 
 
CANDIDARE TORINO A CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA
 
 

Torino è per sua natura una capitale culturale europea; la città deve impegnarsi a vedere riconosciuta una sua immagine internazionale; gli investimenti nel settore della cultura, che possono diventare investimenti in occupazione giovanile qualificata e volano per una economia innovativa, devono essere aumentati. In questo quadro rientra la possibilità di candidarsi a Capitale Europea della Cultura. L’identità della candidatura trova il suo punto di forza nella cultura intesa come capacità di trasformazione, possibilità per una evoluzione futura.

Se infatti la cultura è il luogo in cui l’identità di una città o di una regione si manifesta, essa può anche evidenziare la capacità di costruire segni per il futuro, di individuare l’asse portante di una identità in trasformazione. Un legame profondo tra arte e lavoro ha sempre caratterizzato lo sviluppo culturale cittadino, occorre dare il giusto valore al carattere fondamentalmente empirico che ha caratterizzato la storia torinese, al senso dell’istituzione, al rispetto per un lavoro che deve restare, che non è effimero, ma dà luogo a opere, lascia eredità, rafforza l’identità.

Qui la ricerca scientifica e tecnologica si è fatta industria e l’industria ha creato economia; la cultura ha prodotto impresa editoriale o radiofonica o televisiva, e grandi sistemi universitari e di ricerca; qui la solidarietà ha generato sistemi di intervento sociale e concrete iniziative contro il disagio e l’emarginazione che hanno saputo andare oltre l’assistenzialismo; qui il dibattito politico ha dato vita a partiti, movimenti e sindacati.

Queste considerazioni preliminari suggeriscono il lavoro come possibile parola chiave attorno alla quale costruire il progetto di candidatura.

Soggetti coinvolti
Occorre ipotizzare la costituzione di un organismo di gestione che possa coordinare l’azione di tutti i soggetti coinvolti, che vanno dagli enti territoriali alle istituzioni culturali dell’area metropolitana, all’Università e al Politecnico, alle fondazioni bancarie, alle agenzie di promozione turistica, nonché la gestione dei rapporti con il Governo nazionale e con il Parlamento europeo.

 

  ¤ giugno 2002  
  ¤ maggio 2002  
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.