contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 30 maggio 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
ImprenditorialitÓ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
QualitÓ urbana
Tamtam
Eco dalle cittÓ
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Qualita' urbana | Il Piano | Nuova centralita', integrazione sociale | Realizzare una rete di Infocentri, di collegamento e dialogo tra amministrazione e cittadini
 
 
REALIZZARE UNA RETE DI INFOCENTRI, DI COLLEGAMENTO E DIALOGO TRA AMMINISTRAZIONE E CITTADINI
 
 

L´azione intende promuovere l´istituzione di una serie di Infocentri, da localizzarsi nelle diverse Circoscrizioni che dovrebbero favorire una maggiore interazione tra Amministrazione Comunale e cittadino nell´idea di garantire la massima trasparenza alla decisione pubblica.

Tali centri, che non devono sovrapporsi alle funzioni già svolte dalle sedi circoscrizionali, ma devono essere più facilmente accessibili, possono essere "sportelli" per le fasce di popolazione che hanno maggiore difficoltà ad accedere alle informazioni, in quanto nodi di una rete informatica in grado di aiutare tali fasce nell´espressione dei loro bisogni e nel reperimento di risorse per l´inserimento sociale e lavorativo. Un servizio di questo tipo garantisce, quindi, anche una maggiore prevenzione per quanto riguarda la sicurezza dei cittadini.

Essi possono aumentare la presenza dell´istituzione nel tessuto del quartiere e coordinare le forze dell´ordine di quartiere (es. vigili). Infine la campagna di informazione connessa con l´apertura dei cantieri, già attiva con CasTorino può trovare in questi Infocentri un utile appoggio logistico. I costi non sono eccessivamente elevati, anche se dipendono dalla possibilità di trovare spazi ed infrastrutture adeguate.

La realizzazione dell´intervento dovrebbe avvenire nel medio-breve periodo (entro il 2003). Tale intervento ha lo scopo di garantire un facile e rapido scambio di informazioni tra cittadini e istituzioni (sia nel verso amministrazione-cittadino, ma anche in quello contrario e quindi come raccolta di informazioni sul consenso-dissenso) e di favorire un più facile accesso alle risorse e ai servizi per i cittadini deboli o emarginati.

Soggetti coinvolti
Il Comune di Torino costituisce il soggetto promotore dell´iniziativa. Può risultare conveniente, anche dal punto di vista economico oltreché da quello dell´efficienza del servizio, pensare ad una gestione da parte di soggetti attivamente impegnati nel terzo settore.

 

  ¤ marzo 2003  
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.