contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 30 maggio 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialitŕ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualitŕ urbana
Tamtam
Eco dalle cittŕ
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Qualita' urbana | Il Piano | Nuova centralita', integrazione sociale | Costituire un Social Park
 
 
COSTITUIRE UN SOCIAL PARK
 
 

La finalità dell’azione è quella di creare un luogo che faciliti lo sviluppo dell’azione di solidarietà sociale, attraverso lo scambio di esperienze, la realizzazione di servizi comuni per gli enti operanti nel settore, la circolazione di esperienze eccellenti. Torino infatti già oggi è ben conosciuta per l’alto grado di sviluppo dell’azione di servizio sociale e in molti campi rappresenta una punta avanzata del dibattito nazionale ed europeo.

Si pensi, ad esempio: sul fronte dell’azione amministrativa, alle modalità di affidamento dei servizi sociali a terzi e all’innovativa applicazione della “clausola sociale” a favore della forza lavoro debole; sul fronte dei servizi pubblici, all’estensione del sostegno economico agli indigenti e all’articolazione dei servizi offerti ad anziani, minori e portatori di handicap; sul fronte del terzo settore, alla tradizione centenaria che, a partire dai “santi sociali” dell’ottocento, vede oggi uno sviluppo considerevole del volontariato e dell’imprenditorialità sociale. queste esperienze sono già oggi, seppure in modo non sistematico, in collegamento tra loro e con altri partner europei.

La proposta qui presentata implica la creazione di un Social Park in cui la vicinanza tra servizi - pubblici e privati - faciliti lo scambio di esperienze, il sostegno alla nascita di nuovi servizi anche attraverso le tipiche funzioni degli incubator di impresa, il rilancio della visibilità culturale di questo tipo di azione. Inoltre un centro di questo tipo rilancerebbe la centralità di Torino tra le capitali europee del dibattito e dell’innovazione sulle politiche sociali.

Soggetti coinvolti
Il progetto implica il partenariato di attori pubblici e del privato sociale, senza escludere la possibilità di coinvolgimento anche di alcuni soggetti profit, soprattutto nei campi di intervento che richiedono una maggiore intensità di capitale (es. ausili all’handicap, servizi residenziali per anziani, ecc.).

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.