contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  
 
 
 
Torino - 15 novembre 2004   english   help   contatti   mailing list
 
 
Temi Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
ImprenditorialitÓ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
QualitÓ urbana
Tamtam
Eco dalle cittÓ
Agenda
Associazione
Piano Strategico
 
  Home | Associazione | Soci | Politecnico di Torino
 
POLITECNICO DI TORINO
Corso Duca degli Abruzzi 24 - 10129 Torino, tel 011/5646666 - fax 011/5646329
 
 

Il Politecnico di Torino nasce circa un secolo e mezzo fa dalla fusione fra la Scuola di Applicazione per gli Ingegneri e il Museo Industriale Italiano.

Il Politecnico conta oggi quattro Facoltà di Ingegneria, due di Architettura, la Scuola di Dottorato, circa 850 docenti, 750 tecnici/amministrativi e 25 mila studenti iscritti.

Oltre alle attività didattiche tradizionali in aula sono disponibili Biblioteche, Laboratori Informatici a cui accedere gratuitamente, Laboratori Didattici per compiere misurazioni, esperimenti, ricerche, prove tecniche e costruzione di modelli e il Centro Linguistico di Ateneo attrezzato per fornire corsi a tutti i livelli.

Per continuare ad assicurare alti standard di qualità della didattica e promuovere strutture d´avanguardia a sostegno della ricerca, il Politecnico sta puntando su un nuovo complesso universitario (Progetto Raddoppio) in grado di garantire la massima efficienza (aule studio, mense, spazi verdi, impianti sportivi).

Il Poli è una "research university" attenta ad un equilibrato sviluppo della ricerca e ha sempre contato su un´intenso rapporto con il sistema socieo-economico evidenziato dai circa 700 contratti che stipula ogni anno per attività di ricerca. Alenia, Motorola, Compaq, Ferrari, Fiat, IBM, Microsoft, Nokia, Pininfarina, STMicroelectronics sono solo alcuni dei maggiori committenti/partner di ricerca. Attraverso tali numerosi rapporti di collaborazione con le aziende, il Politecnico offre agli studenti la possibilità di effettuare stage in azienda.

Sono ormai 40 gli atenei europei dove gli studenti del Poli possono recarsi per seguire una parte dei corsi ed ottenere una doppia laurea. La serietà e il rigore scientifico dell´Ateneo sono noti e apprezzati in Europa tant´è che, ogni anno, circa 700 studenti stranieri studiano al Politecnico. In buona parte provengono dal vecchio continente, ma un nutrito gruppo arriva dall´America Latina, dall´Australia e dall´Asia. Circa 300 gli studenti che, come previsto dal loro percorso formativo, si recano nell´ateneo di un altro paese per compiervi una parte degli studi.

Fin dal primo ingresso in Politecnico lo studente può contare su un servizio di tutorato e di counseling che lo assiste durante tutto il corso degli studi. La maggior parte dei servizi di segreteria sono automatizzati ed accessibili dalle postazioni self-service in sede. Non solo, al momento dell´iscrizione, l´Ateneo mette a disposizione di tutti gli studenti una casella di posta elettronica. Questi canali permettono di avere così un flusso di comunicazioni rapido ed efficace anche con short message system.

Studiare al Politecnico significa anche partecipare alle iniziative culturali, sportive e ricreative organizzate durante l´anno dalle associazioni studentesche molto attive.

SALUTO DEL RETTORE Giovanni Del Tin

Ingegneri e Architetti sono le figure professionali nella formazione politecnica. Hanno radici comuni di cultura progettuale e una comune attitudine alla interdisciplinarità. Lo spettro delle culture politecniche è amplissimo e in continua evoluzione ed espansione: dallo spazio all´ambiente e al territorio, dalle telecomunicazioni al design industriale o alla bioingegneria. Sono culture anche molto diverse fra loro che richiedono approcci differenti, valorizzando sia attitudini teoriche che tecnico progettuali, sia rigore metodologico che inventiva.

Il Politecnico di Torino è tra gli Atenei italiani quello che ha il numero maggiore di iscritti che seguono le lezioni a distanza (circa 1.500).

E´ difficile per chi abbia propensione agli studi non trovare in questo universo una propria dimensione che può portare ad un rapido inserimento nel mondo del lavoro come dimostrano le statistiche: a un anno dalla laurea i nostri laureati sono occupati all´81,9% contro una media nazionale del 61,1% e dopo due sono occupati il 92,5% contro una media del 71,1%.

Il Politecnico non si limita a trasmettere conoscenza: gli studenti acquisiscono un metodo di lavoro "critico" valido per tutta la vita, che permetterà loro di affrontare la repentina e tumultuosa trasformazione del mondo del lavoro.

Sito internet: www.polito.it

 
 © Torino Internazionale 2004-2006. Tutti i diritti sono riservati.