contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 29 settembre 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialitŕ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualitŕ urbana
Tamtam
Eco dalle cittŕ
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Cultura, turismo, commercio e sport | Il Piano | Rete commerciale | Innovare la rete commerciale | gennaio 2003
 
 
GENNAIO 2003
 
 

INDIVIDUATE LE AREE COMMERCIALI INTERESSATE DAI PROGETTI DI QUALIFICAZIONE URBANA

La Giunta comunale ha approvato questa mattina, su proposta dell’assessore Elda Tessore, l’individuazione delle aree commerciali che saranno oggetto dei Progetti di qualificazione urbana (PQU) per gli anni 2003 e 2004.

La Città ha già promosso numerosi di questi piani, alcuni con il sostegno della Regione Piemonte, altri con proprio finanziamento, anche recependo una mozione in questo senso approvata in Sala rossa. Nell’ultimo triennio sono stati approvati i PQU per le aree commerciali di Campidoglio, San Salvario, corso Vercelli, Borgo Dora, corso Racconigi, piazza Benefica, San Donato, Cibrario, Massaua/Asiago, con un contributo pubblico di circa 1 milione e 200mila Euro a fronte di un impegno di spesa da parte dei privati pari a 6,3 milioni di Euro.

"La dinamica del commercio, quale si va determinando da alcuni anni a questa parte - spiega l’assessore Tessore - mostra come la competizione in questo settore diventi sempre più competizione tra aree commerciali piuttosto che tra singoli operatori. Diventa quindi importante stabilire una sinergia tra pubblico e privato per potenziare le caratteristiche di ogni sistema - prosegue l’assessore - nell’ottica di promuovere la riqualificazione di quegli addensamenti commerciali che, grazie alle opere pubbliche previste o in via di realizzazione, risulteranno essere sempre più della città."

Per il 2003 sono stati individuati i seguenti "addensamenti":
- il centro storico , con un PQU che coinvolga gli esercizi collocati in un ambito commerciale definito "i Portici"
- Via Frejus/via Monginevro, assi trasversali di corso Racconigi il quale, caratterizzato dalla presenza del mercato recentemente ristrutturato, è stato oggetto di PQU l’anno scorso. L’individuazione di via Frejus e via Monginevro completa il programma di intervento su un’area complessa e fortemente attrattiva del commercio torinese.
- Corso Giulio Cesare /tratto nord), una delle "porte" della città, che grazie alla realizzazione della linea tranviaria 4 risulterà essere uno degli addensamenti commerciali più accessibili.
- L’addensamento commerciale Vanchiglia, comprendente gli assi delle vie Vanchiglia e Santa Giulia, inserito in un rilevante sistema culturale-commerciale: a sud l’area pedonale via Verdi/via Montebello, sede di Museo del Cinema, Università, Rai e a nord il nuovo insediamento universitario sull’area ex Italgas.

Dovrà inoltre essere perfezionato ed approvato il Piano di qualificazione urbana dell’area Lingotto, già adottato dalla Giunta nel settembre scorso, prevedendone la possibilità di estendere gli interventi e gli Aspetti di promozione commerciale all’intero addensamento Piazza Carducci - Corso Spezia, oggetto di importanti interventi quali il sottopassaggio veicolare Sebastopoli/Spezia e la ristrutturazione dell’area mercatale di corso Spezia.

Per una corretta programmazione, sono fin d’ora individuati gli addensamenti commerciali da individuare per il programma PQU del 2004. Saranno quindi avviati studi di fattibilità per:
- via Dante Di Nanni. Per il 2003 sono già previste le opere di intervento sul mercato, in un’ottica di integrazione fra commercio fisso e ambulante.
- le aree di Santa Rita e Piazza Galimberti (in vista della nuova sistemazione di Piazza d’Armi e Stadio Comunale e del riutilizzo dell’area ex Mercati generali)
- Piazza Foroni (Barriera di Milano), oggetto di un intervento di riqualificazione del locale mercato.

In base all’esperienza positiva effettuata nel 2002, la Città si appoggerà, per la redazione dei Programmi di Qualificazione Urbana, ai Centri di Assistenza Tecnica della Confesercenti e dell’ASCOM (CATConfesercenti e CATCOM)

Comunicato stampa del Comune di Torino, mercoledi 8 gennaio 2003

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.