contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 30 maggio 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialitŕ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualitŕ urbana
Tamtam
Eco dalle cittŕ
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Qualita' urbana | Il Piano | Agenda 21 | Proseguire con gli interventi di riqualificazione degli spazi pubblici | gennaio 2003
 
 
GENNAIO 2003
 
 

Approvato il parcheggio sotto piazza Vittorio

Il parcheggio sotto piazza Vittorio Veneto si farà. Costerà 13,3 milioni di euro e potrà contenere circa seicento auto, 500 a rotazione e un centinaio con posto pertinenziale, ossia fisso ed acquistabile da parte dei residenti nella zona. Il terreno sarà affidato al futuro concessionari per 90 anni in diritto di superficie. L´ha deciso ieri la giunta comunale, approvando il progetto per un´opera che era in discussione ormai da anni.

Il cantiere, dopo il necessario via libera del Consiglio comunale, dovrebbe essere aperto entro la prossima estate. Chi si occuperà della costruzione dell´impianto, dovrà anche curare la risistemazione delle due banchine tra via Vanchiglia e via Della Rocca e tra via Bava e via Bonafous. Qui sorgeranno giochi d´acqua, sul modello di quelli realizzati in piazza Castello

tratto da "La Stampa" e "la Repubblica", mercoledi 15 gennaio 2003

Via libera al parcheggio dell´Università

Alla fine i tanto discussi parcheggi a ridosso del Po si faranno entrambi: sia quello di piazza Vittorio (approvato dalla giunta) sia l´altro (ben meno scontato fino a qualche giorno fa) di piazzale Aldo Moro. L´incontro risolvente per quest´ultimo impianto è avvenuto circa una settimana fa, tra il rettore Bertolino e l´assessore alla Viabilità Maria Grazia Sestero, che all´inizio di gennaio ha dato mandato ai propri uffici di stilare il protocollo d´intesa fra Università e Comune.

Non appena i lavori dei grandi parcheggi interrati del centro saranno conclusi - lo ha annunciato giorni fa il sindaco Chiamparino, il Comune eliminerà la sosta nella zona aulica: «A cominciare da via Po, via Roma, via Cernaia, insomma in corrispondenza dei portici». Si tratta di un progetto a lunga scadenza (ma verrà comunque attuato entro il 2006) che boccia quello precedente, vale a dire quello di «una cura dimagrante per i marciapiedi di via Po».

tratto da "La Stampa"; cronaca di Torino, lunedi 20 gennaio

Parcheggi sotterranei centrali in II commissione

La II Commissione consiliare (presidente Domenico Mangone) ha ripreso stamattina la discussione sui previsti parcheggi sotterranei nel centro storico.

L’assessora Maria Grazia Sestero, presente alla riunione, ha confermato che il progetto per Piazza San Carlo prevederà un solo piano interrato per 350 posti, specificando inoltre che, per quanto riguarda il parcheggio di piazzale Aldo Moro, è stato raggiunto un accordo con l´Università che prevede la cessione dell’area al Comune da parte dell’ateneo subalpino in cambio di una parte dei 700 posti auto che verranno realizzati.

Il progetto preliminare per il parcheggio interrato di piazza Vittorio Veneto (per un minimo di 600 posti), già approvato dalla Giunta la settimana scorsa, sarà prossimamente sottoposto al voto decisivo da parte del Consiglio comunale.

Al termine della seduta il presidente Domenico Mangone ha annunciato che la prossima settimana saranno esaminati in Commissione i progetti per il nuovo ponte sul Po, tra corso San Maurizio e corso Casale, e dell’impianto di risalita per il Monte dei Cappuccini.

Sono intervenuti nel dibattito i consiglieri Ventriglia, Provera, Levi Montalcini, Passoni, Montagnana, Cugusi, Altea.

Comunicato stampa del comune di Torino, martedi 22 genaio 2003

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.