contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  
 
 
 
Torino - 15 dicembre 2004   english   help   contatti   mailing list
 
 
Temi Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
ImprenditorialitÓ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
QualitÓ urbana
Tamtam
Eco dalle cittÓ
Agenda
Associazione
Piano Strategico
 
  Home | Formazione e ricerca | Linea strategica 3 | Formazione e lavoro | Rete di strutture per monitorare, supportare, valutare il sistema scolastico-formativo | gennaio 2003
 
GENNAIO 2003
 
 

Al Lingotto la prima edizione del Salone del Lavoro e della formazione

Dal 17 al 20 gennaio il Lingotto ospita la prima edizione di Mestieri in Mostra - Salone del lavoro, della formazione e delle scelte professionali, promosso da Regione Piemonte, Provincia di Torino, Città di Torino, Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte del Ministero dell´Istruzione, dell´Università e della Ricerca, Camera di Commercio di Torino e Torino Internazionale e organizzato da Biella Intraprendere S.p.A.

Mestieri in Mostra si rivolge soprattutto agli studenti e alle loro famiglie, agli insegnanti, ai formatori professionali e, in generale, a tutti coloro che desiderano aggiornarsi e orientarsi sull´evoluzione e le esigenze del mondo del lavoro e sui relativi percorsi formativi. Il principale obiettivo del Salone è fornire una conoscenza concreta e interattiva del mercato del lavoro. Ma con una formula del tutto inedita in Italia: puntando direttamente a fare incontrare chi cerca lavoro con chi lo crea, chi cerca un orientamento con chi lo offre, sul piano istituzionale o all´interno del mercato.

Per poter offrire al meglio "il lavoro dal vivo", il Comitato Promotore di Mestieri in Mostra ha attivato una reale collaborazione tra il mondo dell´istruzione (studenti, insegnanti, scuole del territorio), quello della formazione professionale (agenzie formative, scuole di specializzazione, progetti professionali qualificati), quello del lavoro (imprese e associazioni di categoria), e dei servizi istituzionali (enti locali, sportelli informativi, servizi per l´impiego).

Il Salone si sviluppa in diverse aree:

  • L´area dei mestieri e delle professioni: ampie aree che aprono finestre interattive sulle diverse realtà (produzione, artigianato, commercio, turismo, agricoltura, servizi pubblici e privati, nuove tecnologie, creazione, sviluppo d´impresa e professioni liberali). Le "vetrine" sono il più possibile esaustive e originali (dalle immagini in diretta di web cam posizionate in luoghi di lavoro fuori dal Salone, alla simulazione di un centro per l´impiego). In questa prima edizione vengono approfondite le figure professionali e la filiera operativa dei settori: Meccanica; Edilizia; Commercio, Enogastronomia, Turismo e Servizi; Agricoltura; Sanità, Servizi alla Persona e Cura del Corpo; Tessile, Arredamento e Abbigliamento; Plasturgia; Informatica; Stampa; Cultura e Spettacolo; Sport.
  • Job City: è l´area degli strumenti formativi. Questa zona propone tutti gli strumenti disponibili (libri, riviste, siti web, cd-rom) e i riferimenti utili per sviluppare autonomi percorsi di approfondimento. Al centro di importanti e recenti riforme, la formazione è co-protagonista del Salone, nella consapevolezza sempre più forte che la competitività personale e aziendale dipende in gran parte dalla preparazione e specializzazione.
  • La piazza della scuola: in questa area sono esposti i lavori selezionati tra quelli realizzati dalle medie inferiori e superiori del Piemonte dedicate al tema del lavoro. L´intento è duplice: valorizzare l´attività didattica della scuola e monitorare i cambiamenti nell´immaginario lavorativo dei giovani. E sono gli stessi giovani che hanno sviluppato i progetti a svolgere il ruolo di "tutor" e "dimostratore".
  • L´area degli approfondimenti: al confronto diretto tra i visitatori e i rappresentanti dei mestieri, delle professioni e dell´offerta formativa è dedicato il programma culturale. Il programma di convegni è articolato in tre grandi convegni su orientamento, impatto occupazionale delle Olimpiadi a Torino e prospettive del sistema scolastico e formativo. In questo contesto è inserito il convegno nazionale sull´istruzione e formazione tecnica superiore (IFTS) promosso dal MIUR e dal Coordinamento Nazionale delle Regioni. A questo si affianca un fitto calendario di seminari professionali e, infine, nella Piazza dei Mestieri, la rappresentazione, con un panel di testimonianze, di mestieri diversi, da quelli delle telecomunicazioni all´organizzazione di eventi culturali, dai mestieri della ristorazione a quelli della formazione.

tratto da "La Stampa", giovedi 16 gennaio 2003

Il programma dettagliato sul sito www.mestieri.it
MESTIERI IN MOSTRA nel sito di Torino Internazionale

 
 © Torino Internazionale 2004-2006. Tutti i diritti sono riservati.