contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 31 marzo 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
ImprenditorialitÓ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
QualitÓ urbana
Tamtam
Eco dalle cittÓ
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Cultura, turismo, commercio e sport | Il Piano | Le Olimpiadi motore di sviluppo e promozione | Localizzare la costruzione di due 'Villaggi Media' e definirne l'utilizzo strategico | febbraio 2003
 
 
FEBBRAIO 2003
 
 

Vertice in Comune sul futuro dei siti delle Olimpiadi

«La progettazione del villaggio olimpico sull´area dei Mercati Generali va avanti sulla base del progetto di Benedetto Camerana che ha vinto il concorso. Per quanto riguarda il programma legato alla realizzazione della cittadella della Salute e delle Molinette 2 esistono ancora dei nodi problematici che vanno sciolti entro le prossime settimane». Il sindaco Sergio Chiamparino sintetizza così la riunione che si è svolta ieri con gli assessori Elda Tessore e Mario Viano, i vertici del Toroc, il presidente Castellani e il direttore Rota e il vicedirettore dell´Agenzia, Quirico. L´incontro è servito per fare un monitoraggio sullo stato di avanzamento dei siti olimpici presenti in città con una particolare attenzione al Moi. Il Comune, il Toroc e l´Agenzia hanno deciso dunque di andare avanti sulla base del progetto iniziale che prevede un riutilizzo ad uso residenza e uffici del villaggio.

La Stampa", Torino e provincia, giovedi 13 febbraio 2003

Molinette 2, niente deroghe sugli appalti

Il Senato non ha accolto la richiesta avanzata dagli enti locali di dare il via libera ad un provvedimento di deroga alla legge Merloni sugli appalti in grado di snellire le procedure. Una decisione accolta con fair-play dal sindaco, Sergio Chiamparino, che punta ad utilizzare il nuovo ruolo di stazione appaltante. Il primo cittadino, comunque, insieme al presidente della Regione, Enzo Ghigo, hanno ribadito nel corso di un convegno sulla sanità organizzato dai Ds, la volontà di andare avanti nello studio del progetto che potrebbe portare alla firma di un protocollo d´intesa entro la fine di febbraio.

Ma riserve sul progetto sono arrivate dal vicepresidente del SanPaolo-Imi, Enrico Salza nel corso dell´intervento di saluto alla presentazione del volume monografico sulle Olimpiadi preparato dalla società degli Ingegneri e degli Architetti di Torino. «Vorrei - ha detto Salza - che non si cambiasse troppo spesso idea sull´utilizzo dei villaggi olimpici. Ad esempio vorrei sapere se la realizzazione del progetto Olimpic Inn è compatibile o meno con i tempi di costruzione del villaggio al Moi oppure se rischia di far saltare tutto. Il sindaco, poi, deve spiegare chi lo paga e dove va».

Chiamparino non risponde direttamente ma al convegno dei Ds ha posto come condizioni «perché il programma funzioni» la «realizzazione di un intervento unitario su tutta l´area» e l´approfondimento della «qualità dell´investimento che i privati intendono realizzare». Ghigo si è detto convinto della necessità di coordinare gli interventi e modulare gli investimenti in modo sinergico. Con l´Università di Torino abbiamo avviato uno studio per decidere come rispalmare le competenze fra gli ospedali San Luigi e Molinette».

tratto da "La Stampa", Torino e provincia", martedi 11 febbraio 2003

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.