contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 30 maggio 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
ImprenditorialitÓ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
QualitÓ urbana
Tamtam
Eco dalle cittÓ
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Cultura, turismo, commercio e sport | Il Piano | Le Olimpiadi motore di sviluppo e promozione | Localizzare la costruzione di due 'Villaggi Media' e definirne l'utilizzo strategico | marzo 2003
 
 
MARZO 2003
 
 

Accordo Toroc-Ministero per la Difesa per un villaggio media nell´ex ospedale militare

La vicepresidente vicaria del TOROC Evelina Christillin, il direttore generale dei Lavori del Demanio generale ispettore capo Vittorio Colucci e il rappresentante dell´Agenzia Torino 2006 Giovanni Iodice hanno firmato oggi a Roma un accordo quadro e due protocolli d´intesa, sull´ex ospedale militare di Torino e sul rifugio Venini di Sestriere, con il Ministero della Difesa. L´intesa è stata resa possibile dall´intervento del ministro degli Affari Esteri con delega ai Giochi Franco Frattini, tramite il consigliere del Governo per Torino 2006 generale Pasquale De Salvia.

L´accordo prevede il coinvolgimento del Ministero nell´organizzazione di Torino 2006 per l´utilizzo temporaneo di infrastrutture militari e la disponibilità di personale, mezzi e materiale. I due protocolli riguardano invece l´utilizzo olimpico dell´ex ospedale militare di Torino e del rifugio Venini di Sestriere. L´ex ospedale militare - come era già stato reso noto negli scorsi mesi - sarà ristrutturato e ospiterà 1.100 giornalisti. Al termine dei Giochi diventerà una struttura residenziale a disposizione dell´Esercito. Il rifugio Venini di Sestriere sarà utilizzato come struttura ricettiva durante i giorni delle gare.

«Personale e mezzi dell´Esercito Italiano - ha spiegato Evelina Christillin - saranno un aiuto prezioso in molte situazioni: dall´utilizzo di uomini altamente qualificati, come autisti e specialisti di primo soccorso in montagna, alla disposizione di un parco automezzi a trazione integrale. Caserme e basi del Ministero della Difesa saranno ristrutturate e utilizzate per alloggiare i volontari e, al termine dei Giochi, torneranno a disposizione dei militari. Questo accordo è stato possibile anche grazie al lavoro del nostro direttore Operazioni di Supporto Gian Carlo Coscia e dei dirigenti del Ministero della Difesa Giuseppe Mobilia e Michele Partinico, mentre la progettazione degli interventi è frutto di una stretta e intensa collaborazione con i tecnici del Ministero».

Il TOROC intende definire due ulteriori protocolli: il primo relativo all´ex magazzino vestiario di Chieri, che potrebbe diventare centro accrediti e magazzino divise per i 20.000 volontari di Torino 2006; il secondo relativo alla base logistica di Bardonecchia, una struttura di 70 camere, che potrebbe ospitare altro personale durante i Giochi.

Comunicato stampa del Toroc, mercoledi 12 marzo 2003

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.