contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 29 febbraio 2004
contatti     mailing list
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
ImprenditorialitÓ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
QualitÓ urbana
Tamtam
Eco dalle cittÓ
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Tam Tam | Archivio | Anno 2001 | Numero 1 | Destinazione Torino
 
 
DESTINAZIONE TORINO
Editoriale del direttore di Turismo Torino
 
 

Il grado di vitalità di una città si misura soprattutto dagli sforzi che quest´ultima genera per presentarsi al mondo intero. Niente è più positivo della volontà di trasformare una città e di aprirsi a nuove prospettive. Le città che affronteranno il XXI secolo non potranno vivere soltanto di monocoltura industriale o di servizi ma dovranno essere un insieme di risorse che coordinate in modo adeguato e sinergico fanno decollare un´area.

Panorama, questo, in cui nasce il turismo urbano, una nuova realtà economica che si basa sullo sfruttamento di tutte le risorse offerte da una città: culturali, museali, gastronomiche, per non dimenticare l´industria e il commercio. Elementi fondamentali di questa offerta turistica sono l´architettura, la storia della città, come anche i suoi cittadini e le sue pratiche sociali. Storicamente il turismo è stato visto come un´attività che si poteva sviluppare soltanto nelle località di mare o nelle città con un grande patrimonio storico e museale.

Questa lettura poteva avere validità se si considera una città come un contenitore passivo e centrato a offrire servizi all´attività industriale. Ma la città di oggi non è più una realtà passiva e Torino è un buon esempio. La città di oggi è un punto d´incontro tra attività economiche, sociali e culturali che permette un flusso costante di interazione. Lo sviluppo del turismo urbano si basa sull´urbanistica, l´economia, il divertimento, le abitudini sociali e specialmente sui suoi cittadini. In questo momento comunque abbiamo più di un milione e mezzo di presenze turistiche, e stiamo iniziando a presentare e a portare questa città nel resto dell´Italia e dell´Europa. Il turismo dovrà essere per Torino una risorsa economica in più come lo è l´industria e la new economy.

Il turismo può portare alla nostra area più ricchezza perché il visitatore ha bisogno di servizi e per offrire questi servizi si devono creare nuovi posti di lavoro. Il turismo è una scelta strategica per Torino, lo dimostra il fatto che sia una linea di lavoro di Torino Internazionale. Gli obiettivi sono piuttosto ambiziosi, ma non irraggiungibili. Torino ha tutte le carte per diventare una destinazione di turismo urbano grazie alla cultura, ai musei, all´architettura, alla storia, alla gastronomia, alle nostre industrie; inoltre non ci manca la vitalità e l´energia.

Insomma, abbiamo tutto quello che è necessario per diventare una citta turistica del secolo XXI. Nessuno si dovrà sorprendere per questo, città come Lione, Barcellona, Bilbao, Lille, Stoccarda e Lisbona fino a dieci anni fa non erano una destinazione turistica ma hanno avuto fiducia in loro stesse e hanno lavorato promuovendo e presentando le loro bellezze e le loro particolarità al mercato. Hanno così fatto del turismo una delle loro risorse. Non si deve mai perdere la coscienza che il turista è un bene prezioso perché spende e genera benefit. Una lira spesa nel turismo genera un moltiplicatore di entrate pari a otto, perché il turismo è un´industria trasversale.

Torino si trova su questa strada e per vincere questa sfida non deve mollare. L´obiettivo è arrivare a due milioni e mezzo di turisti prima delle Olimpiadi del 2006. Per raggiungere questo numero la strategia è chiara: essere una destinazione per il turismo di loisir e per il turismo d´affari. Torino non deve essere soltanto una città che aspetta l´arrivo degli uomini d´affari e che ripartono nel week end lasciando vuota la città. La nostra città dovrà trovare un equilibrio tra il turismo d´affari e il turismo vacanziero. Due sono le strategie. Da un lato potenziare il turismo del week end, che porterà turisti legati alla cultura e alla gastronomia. Coppie e famiglieche gireranno per la città e godranno dei nostri musei, dei nostri palazzi, dei ristoranti ed enoteche portando a casa articoli e prodotti di nostra produzione. Dall´altro puntare su Torino come città di congressi e convegni. Senza dubbio il fatto di avere diverse strutture polifunzionali come il Lingotto o Torino Incontra, senza dimenticare l´offerta alberghiera, ci permette di stare in prima linea per concorrere in questo mercato.

L´impegno è di tutti. Nella ricerca di un nuovo futuro per la nostra città occorre unire le forze. Noi in Turismo Torino abbiamo la nostra formula per portare in alto Torino. La ricetta è semplice: prendiamo le diverse componenti che fanno di Torino una bella città e aggiungiamo lavoro, entusiasmo e altro... Il risultato è la Torino che con orgoglio promuoviamo ovunque.

Josep Ejarque
Direttore Turismo Torino

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.