contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 19 settembre 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
ImprenditorialitÓ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
QualitÓ urbana
Tamtam
Eco dalle cittÓ
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Tam Tam | Archivio | Anno 2001 | Numero 4 | Costruiamo la governance di area metropolitana
 
 
COSTRUIAMO LA GOVERNANCE DI AREA METROPOLITANA
Editoriale del Presidente della Provincia di Torino
 
 

Il problema della governance dell´area metropolitana non è questione che riguarda in via esclusiva gli assetti istituzionali, ma non può essere affrontato se non tenendo conto di tali assetti. In questa prospettiva, va sottolineato il ruolo della Conferenza metropolitana, attivata per iniziativa della Provincia e del Comune di Torino nel luglio dello scorso anno.

Sulla base di analoghe esperienze avviate sia in Italia che all´estero, la Conferenza si pone come sede stabile di confronto tra le amministrazioni locali dell´area, al fine di mettere in comune i problemi e ricercare insieme le possibili soluzioni. La Conferenza non ha una configurazione gerarchica, ma, al contrario, punta a realizzare una governance partecipata: la Provincia, la Città di Torino e i Comuni dell´area metropolitana sono chiamati a costruire politiche pubbliche condivise. Torino Internazionale è, d´altra parte, un momento informale di governance metropolitana; un elemento indispensabile per l´elaborazione e l´attuazione del piano strategico per la promozione della città. È evidente che, se la Conferenza metropolitana ha a che fare con le politiche pubbliche, Torino Internazionale rappresenta un soggetto specializzato nelle politiche per lo sviluppo.

La diversità dei settori di intervento non deve tuttavia essere di ostacolo a una possibile e anzi augurabile collaborazione. Al contrario, appare interessante l´opportunità di mettere a contatto le due esperienze. In prospettiva, va affrontato il problema di costituire una struttura tecnica comune, che agisca da coordinamento funzionale e che al tempo stesso sia in grado di far dialogare fra loro i soggetti interessati per costruire una governance integrata dell´area metropolitana, capace di elaborare progetti e di sviluppare linee di azione. Per raggiungere l´obiettivo di intervenire con la massima efficacia, occorre tener conto di altri due importanti elementi. Primo, debbono essere coinvolti i Sindaci dell´area interessata, assumendo gli orientamenti della Conferenza metropolitana, che fa della concertazione e della condivisione i cardini della propria elaborazione progettuale e della propria azione concreta.

L´esistenza stessa di un luogo in cui le informazioni possono circolare liberamente produce naturalmente l´esigenza di mettere a frutto le conoscenze e di passare alle fasi del progettare e del fare. Secondo, convolgere i Patti territoriali insieme agli Enti locali e ai soggetti dell´area metropolitana che ne fanno parte. L´esperienza degli ultimi anni è stata preziosa e produttiva: la concertazione territoriale ha consentito di mettere assieme soggetti pubblici e privati che hanno scommesso sul nostro territorio e che hanno portato alla creazione di alcune migliaia di nuovi posti di lavoro.

Si tratta ora di tirare le fila di una molteplicità di attività che, in modo più o meno consapevole, contribuiscono alla governance dell´area metropolitana torinese. La consapevolezza del fatto che "lavorare insieme" conviene è ormai diffusa, così come è ormai evidente l´esigenza di perfezionare e coordinare gli strumenti di governance che già esistono: dobbiamo semplicemente far incontrare queste due consapevolezze.

Mercedes Bresso
Presidente della Provincia di Torino

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.