contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  
 
 
 
Torino - 31 agosto 2004   english   help   contatti   mailing list
 
 
Temi Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialitŕ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualitŕ urbana
Tamtam
Eco dalle cittŕ
Agenda
Associazione
Piano Strategico
 
  Home | Tam Tam | Archivio | Anno 2004 | Numero 1 | Trasformare la crisi in opportunita'
 
TRASFORMARE LA CRISI IN OPPORTUNITA'
Programma di interventi per reindustrializzare Sesto San Giovanni
 
 

Sesto San Giovanni, simbolo per quasi un secolo del movimento operaio e della grande fabbrica, è diventato in questi anni un modello di riferimento in Italia e all´estero nell´ambito della reindustrializzazione e del riuso di aree dimesse per l´insediamento di nuove funzioni e nuove attività produttive

La spinta propulsiva al rilancio e al cambiamento è arrivata da un intenso percorso di concertazione e collaborazione istituzionale, avviato per far fronte alla crisi generata dalla chiusura di grandi aziende come la Breda e la Marelli e, in particolare, dalle dismissioni siderurgiche Falck. Un percorso che ha avuto la massima espressione nell´Accordo di Programma per la Reindustrializzazione dell´Area di Sesto, promosso nel 1996 (Legge Regionale 30/94) da Comune di Sesto San Giovanni, Provincia di Milano, Regione Lombardia e Agenzia Sviluppo Nord Milano. Attraverso questo strumento di programmazione negoziata, concluso nel dicembre 2003, è stato possibile realizzare in una piccola parte delle aree ex industriali sestesi (Falck-Concordia Sud e Breda-Cimimontubi) una serie di interventi che sono serviti a configurare una nuova identità urbana e una nuova vocazione produttiva per tutto il Nord Milano. L’idea vincente di questo progetto è stata considerare la crisi della grande fabbrica un’opportunità per avviare un nuovo modello di sviluppo in grado di valorizzare le realtà produttive più piccole, i processi di innovazione, la sostenibilità ambientale e sociale.

L’Accordo di Programma ha permesso infatti la riconversione di 400.000 mq di aree dismesse dove sono stati costruiti due distretti produttivi per l’insediamento di 47 artigiani e PMI, due incubatori di imprese innovative che hanno già supportato la nascita di 50 start up, un centro direzionale, un centro commerciale-polifunzionale. La completa bonifica di queste aree ha significato inoltre un importante elemento di riequilibrio della qualità ambientale e urbana della città, storicamente penalizzata dall’alta concentrazione di attività industriali. La metà degli spazi già bonificati è stata destinata ad attività di uso pubblico come parchi, spazi verdi, percorsi ciclopedonali, strade, parcheggi. Tutti questi interventi hanno generato importanti ricadute dal punto di vista sociale ed economico in quanto hanno creato 1.200 nuovi posti di lavoro e mobilitato circa 25 milioni di euro di investimenti pubblici e altri 200 milioni di euro di investimenti privati. Sono stati l’occasione per attivare le migliori energie della città e raggiungere un obiettivo che sembrava impensabile nel 1996, quando fu spento l’ultimo forno delle acciaierie Falck.

Fabio Terragni
Amministratore Delegato dell´Agenzia Sviluppo Nord Milano

Per approfondire:

Agenzia Sviluppo Nord Milano (ASNM)
L’Agenzia Sviluppo Nord Milano (ASNM) è stato l’ente individuato dalla Regione Lombardia per attuare e coordinare i principali interventi operativi dell’Accordo che riguardavano, oltre alla costruzione di nuove strutture per piccole e medie imprese (distretti e incubatori), la demolizione di edifici industriali e la bonifica delle aree, la promozione per favorire l’insediamento di nuove attività produttive, l’erogazione di servizi alle imprese, l’assegnazione di incentivi regionali alla nuova occupazione. ASNM è una società mista a prevalente capitale pubblico e senza scopo di lucro, nata nel 1996, su iniziativa del Comune di Sesto San Giovanni per far fronte alla crisi delle grandi industrie manifatturiere insediate sul territorio e rilanciare l´area Nord Milano. Insieme a Sesto San Giovanni, ne sono oggi soci i Comuni di Bresso, Cinisello Balsamo, Cologno Monzese, la Provincia di Milano, la Camera di Commercio di Milano, Finlombarda e diverse aziende private dell’area.
www.asnm.com

AIDA Una rete per lo sviluppo strategico

ASNM fa parte, insieme a Torino Internazionale e altre 7 organizzazioni, di AIDA - Associazione Italiana delle Agenzie di Sviluppo Locale e Marketing Territoriale. La rete, nata nel 2003, ha l´obiettivo di rafforzare e valorizzare il ruolo svolto dalle agenzie di sviluppo nella promozione e nella rivitalizzazione economico-sociale del territorio in cui operano.
www.aidaweb.org

 
 © Torino Internazionale 2004-2006. Tutti i diritti sono riservati.