contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  
 
 
 
Torino - 28 agosto 2004   english   help   contatti   mailing list
 
 
Temi Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialitŕ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualitŕ urbana
Tamtam
Eco dalle cittŕ
Agenda
Associazione
Piano Strategico
 
  Home | Tam Tam | Archivio | Anno 2004 | Numero 1 | Una rete ecologica nell'area metropolitana
 
UNA RETE ECOLOGICA NELL'AREA METROPOLITANA
Nuove attivitŕ nella linea ambiente del Piano Strategico
 
 

L’associazione Federnatur, che raggruppa le aree protette e i parchi europei inseriti in contesti urbani e periurbani, all’inizio del 2004 ha presentato a Bruxelles un rapporto sull’attività, dimostrando che i progetti di sostenibilità ambientale delle aree metropolitane devono tenere conto di due fatti.

Il primo è far dialogare la città con l’ambiente periurbano circostante, conferendogli un valore invece di pensarlo come un semplice contorno del centro abitato. Il secondo è pensare la sostenibilità ambientale e il verde come elementi che migliorano il tasso di vivibilità, a vantaggio dei cittadini.

Proprio dalla volontà di confrontarsi con esempi internazionali di successo (come il caso di Lione), il Gruppo di Lavoro della Linea 6 «Migliorare la qualità ambientale» ha avviato un programma di lavoro che interesserà tutto il 2004. Il tema della sostenibilità ambientale come risorsa è oggi molto sentito in Europa e con questo il Piano Strategico di Torino deve misurarsi, applicando una metodologia e strumenti nuovi. Un piano di marketing territoriale può considerare l’ambiente al tempo stesso un elemento trasversale e un duttile strumento nei confronti dell’insieme delle azioni (dall’innovazione al turismo, dai beni architettonici e museali alla formazione) in gioco sulla scacchiera del Piano Strategico.

Una nuova prospettiva che pensa il territorio come una risorsa, con tratti estetici originali, capaci di conferire unicità al paesaggio di una città, e che trova nel Piano Strategico il terreno ideale per essere attuata. Tuttavia l’importanza di temi come il territorio e il paesaggio resta sottovalutata per le tutele legislative non ancora completamente adeguate e la mancanza di strumenti efficaci per fare sistema fra i soggetti che operano sul territorio - primi fra tutti i comuni dell’area metropolitana - conferendo alle iniziative un carattere intercomunale che ne valorizzi il ruolo.

Il problema del verde, dunque, è essenzialmente un problema di strategia. Il progetto Corona Verde, diventato una linea d’azione a regia regionale, ha avuto la finalità di coordinare il sistema del verde urbano e periurbano, mettendo sopra ogni altra cosa in luce la necessità di un progetto di governance del tema del verde, che è appunto al centro degli interessi del Gruppo di Lavoro.

Si tratterà di individuare nuove azioni che, partendo da quanto già realizzato, tratteggino una strategia di sviluppo basata su cinque assi fondamentali.

  1. far crescere una leadership culturale, capace di valorizzare gli spazi verdi come risorsa economica e indice di qualità della vita, favorendo l’intesa, il partenariato, la partecipazione
  2. indicare azioni e indirizzi normativi che integrino i Piani Regolatori Comunali e i piani sovraordinati provinciali e regionali
  3. sensibilizzare i professionisti del settore (architetti, paesaggisti, urbanisti, forestali) e il mondo della formazione
  4. favorire l’interscambio fra gli enti territoriali, per migliorare il coordinamento e la finalizzazione delle iniziative
  5. collegare fra loro le aree verdi, limitando l’insularizzazione e favorendo una gestione organica, sistemica

Si tratta insomma di segnare un punto di svolta, per riconvertire i territori dell’area metropolitana torinese, bisognosa di aree verdi non tanto più numerose ma di maggiore qualità.

Ippolito Ostellino
Direttore Parco fluviale del Po Torinese

Per approfondire:


Programma 2004/linea 6
Presentato in un convegno pubblico il 19 marzo, il programma di lavoro comprende un Protocollo d’Intesa sulla Rete ecologica dell’area metropolitana torinese, proposto ai comuni dell’area metropolitana per una adesione, e tre Tavoli di Lavoro sui temi:
- parchi periurbani e agricoltura;
- rete degli spazi verdi urbani nell’area metropolitana;
- infrastrutture, urbanistica e paesaggio periurbano.

Federnatur
La Federazione Europea di Spazi Naturali e Rurali Metropolitani e Periurbani è nata il 17 dicembre 1997 a Barcellona. L’associazione non ha scopo di lucro e non può distribuire utili. La mission, i partner e il rapporto sono consultabili sul sito www.federnatur.org

 
 © Torino Internazionale 2004-2006. Tutti i diritti sono riservati.