contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  
 
 
 
Torino - 6 novembre 2004   english   help   contatti   mailing list
 
 
Temi Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialitŕ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualitŕ urbana
Tamtam
Eco dalle cittŕ
Agenda
Associazione
Piano Strategico
 
  Home | Sistema Internazionale | Linea strategica 1 | Accesso a Torino | Realizzare il servizio ferroviario metropolitano | ottobre 2002
 
OTTOBRE 2002
 
 

Allo studio l´arretramento di Porta Nuova

La stazione di Porta Nuova ha rappresentato l’approdo in città per i viaggiatori provenienti da ogni direzione fin dalla sua costruzione, nel XIX secolo. Con la realizzazione del Passante ferroviario e il conseguente riassetto di tutta la mobilità su ferro sotto la Mole il ruolo della storica stazione si troverà ad essere a sua volta ridisegnato. L’imponente terminale a ridosso del centro non sarà più il punto d’arrivo pressoché esclusivo dei treni diretti a Torino.

Un suo arretramento potrebbe pertanto, senza influire negativamente sulla mobilità collettiva, offrire un’importante occasione per ricucire il tessuto urbanistico in un’ampia zona semicentrale (San Salvario a est, Crocetta - San Secondo a ovest), oggi divisa dalla stazione con il suo imponente fascio di binari e le numerose strutture di servizi connesse.

La Giunta comunale, su proposta degli assessori Mario Viano e Maria Grazia Sestero, ha approvato questa mattina la deliberazione per lo studio di fattibilità della riorganizzazione territoriale dell’area di Porta Nuova, finalizzato in primo luogo a verificare la sostenibilità della proposta di arretramento in termini di mobilità urbana e di trasporto pubblico.
Lo studio, per il quale saranno stanziati 130.000 Euro, sarà condotto dall’Istituto superiore sui Sistemi territoriali per l’innovazione (SITI), nato dalla collaborazione tra il Politecnico di Torino e la Compagnia di San Paolo.

Comunicato stampa, Comune di Torino, 29 ottobre 2002

 
 © Torino Internazionale 2004-2006. Tutti i diritti sono riservati.