contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  
 
 
 
Torino - 8 maggio 2006   english   help   contatti   mailing list
 
 
Piano Strategico 2
Tamtam
Editoria
Agenda
Rassegna Stampa
Piano Strategico 1
Piano Strategico 2
 
Home | tamtam | Archivio | Anno 2005 | 2005/3 | Flagship projects
 
FLAGSHIP PROJECTS
Grandi iniziative e sviluppo del territorio
 
 

I grandi progetti innovatori, che con termine anglosassone sono chiamati flagship projects, sono una delle componenti più rilevanti e complesse della politica di sviluppo del territorio.

Pur con contenuti specifici che possono variare, questi progetti hanno due elementi abbastanza tipici: sono solitamente incentrati sulla realizzazione di una grande infrastruttura o di più opere tra loro collegate; sono funzionali al rafforzamento dell’attrattività dell’area geografica e in particolare delle condizioni che essa offre per l’attuazione di determinate funzioni direzionali. Proprio per quest’ultima ragione, essi sono in molti casi previsti in relazione allo svolgimento di un grande evento, tipico a riguardo il caso delle Olimpiadi. Un flagship project è un potente fattore di cambiamento; determina un mutamento intrinseco negli aspetti paesaggistici e ambientali che tuttavia si esprime, sia pur con forza diversa da caso a caso, anche sul piano sociale, culturale e produttivo. Esso, infine, è un potente comunicatore del territorio, delle sue specificità e del posizionamento che esso intende assumere. Nei casi più rilevanti, ne diventa addirittura un simbolo, magari in antitesi con altre grandi realizzazioni del passato: a poche settimane dall’inaugurazione, la torre Agbar di Barcellona sta già contendendo il ruolo di emblema della città a Gaudi o al Tibidabo. Una politica territoriale efficace e lungimirante non dovrebbe trascurare l’opzione dei grandi progetti innovatori, ma per sfruttare in modo appropriato tale opzione, occorre valutare in modo sistematico le problematiche implicate, considerando in particolare quattro questioni: la funzione strategica svolta dal progetto, il coinvolgimento dei portatori locali di interessi, la sostenibilità economica, l’architettura finanziaria.

LA FUNZIONE STRATEGICA
Un progetto innovatore deve trovare una chiara funzione nel quadro del piano strategico che orienta lo sviluppo sostenibile del territorio dove si innesta e trovare fondamenta nei principi stabiliti dal progetto urbanistico: l’attuazione di un buon flagship project implica, dunque, la convergenza fra strategia di sviluppo economico e strategia urbanistica. È importante sottolineare che queste iniziative non necessariamente hanno dimensioni assolute notevoli (anche se normalmente hanno grande impatto) né implicano l’utilizzo di nuovi spazi; anzi, spesso un progetto innovatore è pensato come strategia per la riconversione di vaste aree abbandonate dopo precedenti utilizzazioni.

IL COINVOLGIMENTO DEI PORTATORI LOCALI DI INTERESSI
L’impatto ampio e, normalmente, di lunghissimo termine che caratterizza i grandi progetti rende essenziale che essi colgano l’interesse di tutti coloro che appartengono al contesto territoriale ospitante. Appare eticamente molto grave attuare iniziative di questo genere per accontentare interessi specifici; al contrario, un grande progetto dovrebbe essere pensato anche come strumento per favorire l’inclusione.

LA SOSTENIBILITA´ ECONOMICA
A parte il caso di opere di valore puramente artistico-culturale, le grandi realizzazioni sul territorio devono essere fonte di creazione di valore economico; in un’epoca di crescente razionamento delle risorse pubbliche, questo appare un obiettivo probabilmente vincolante. Occorre quindi che alla progettazione tecnica dell’iniziativa si accompagni l’elaborazione di un consistente modello economico che tenga conto del valore derivante dai flussi di reddito prodotti direttamente e dalle esternalità positive nette.

L´ARCHITETTURA FINANZIARIA
Tra le principali valenze di un flagship project c’è quella di rappresentare una leva di attrazione per risorse finanziarie private a favore della realizzazione di un’opera che risponde in primo luogo a un interesse pubblico. L’esperienza internazionale dimostra come su questo tipo di iniziative si attivino forme efficaci di public-private partnership. L’elaborazione di una valida architettura finanziaria rimanda evidentemente alla individuazione di un modello che predispone le condizioni di sostenibilità economica del progetto nel suo insieme.
La realizzazione di grandi progetti innovatori rappresenta dunque un punto forte della gestione strategica del territorio. A tal fine, amministrazione pubblica, istituzioni locali e attori privati devono saper lavorare insieme, con uno spirito cooperativo che derivi dalla sintesi di orientamento al lungo termine, trasparenza dei comportamenti, buona gestione e slancio creativo.

Matteo Caroli
Università Luiss Guido Carli

 
 © Torino Internazionale 2006