contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  
 
 
 
Torino 5 maggio 2005   english   help   contatti   mailing list
 
 
Temi Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialitŕ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualitŕ urbana
Tamtam
Editoria
Agenda
Associazione
Piano Strategico
Piano Strategico 2
 
Home | Cultura, turismo, commercio e sport | Linea strategica 5 | Patrimonio culturale | Sviluppare il progetto della Cittadella della Cultura di Stupinigi | gennaio 2002
 
GENNAIO 2002
 
 

Regge Sabaude: investimenti per i cantieri

I cantieri che entro il 2006 restituiranno decoro alle regge Sabaude e ai comuni che le ospitano stanno per prendere avvio con un investimento di oltre 244 milioni di euro.
Entro febbraio 2002 Regione, Soprintendenze e amministrazioni civiche interessate sottoscriveranno i relativi accordi di programma, attuativi di quello che il Presidente della Regione Enzo Ghigo ha concordato l’anno scorso con lo Stato.

Una prima serie di opere, pari a quasi 77 milioni di euro, riguarderanno i progetti esecutivi da concludere entro giugno 2002, per attivare i lavori entro l’anno.
Gli interventi riguardano i castelli di Agliè, Racconigi, Rivoli, Stupinigi, Moncalieri, i rispettivi comuni e il castello del Valentino.

Seguiranno gli accordi per impiegare altri 167 milioni di euro. Le opere di questo secondo lotto interesseranno Villa della Regina (19 milioni), il Museo del Risorgimento (7,7 milioni), il castello di Govone (1,5 milioni), il suo comune (1,5 milioni), Palazzo Reale (5 milioni), la Reggia di Valcasotto (7,2 milioni) e il Comune di Pamparato (1,8 milioni) che la ospita, la Reggia di Venaria (113 milioni), il Comune (4,6 milioni), la tenuta della Mandria (23 milioni) e Palazzo Madama (15 milioni). Altri 15 milioni di euro serviranno per ricollocare la Galleria Sabauda che sarà trasferita nella Manica Lunga di Palazzo Reale.

Di seguito, l’elenco dei i lavori già definiti per i cantieri del primo lotto:

Agliè: (7,4 milioni di euro) le opere riguardano la messa a norma degli impianti del castello e musealizzazione delle cascine storiche. Con altri 1,29 milioni il Comune rifarà la rampa di accesso alla reggia e la pavimentazione e l’illuminazione della piazza antistante. Saranno risistemati plateatico e illuminazione delle piazze Teatro e Umberto I e di via Principe Tommaso. Il centro storico avrà nuovo arredo e lampioni. Verrà anche allestito un parcheggio per servire il castello.
Racconigi: (14 milioni di euro) le opere riguardano il castello di Racconigi e serviranno per risanare infissi, cancellata, scalone e cortile d’onore e per la copertura dei torrioni. Il percorso di visita verrà ampliato e avranno luogo i restauri negli appartamenti già aperti. Si potenzieranno i servizi di sicurezza e di accoglienza. Nel parco sarà risanata la cascina della Margaria e verranno ripuliti laghi, canali, il naviglio e consolidati i ponti e la diga.
Per il Comune di Racconigi sono a disposizione 2,5 milioni di euro. Serviranno per migliorare l’illuminazione, i marciapiedi e le vie di accesso. Si provvederà a riqualificare il viale Monumentale e piazza Carlo Alberto. Verrà inoltre “mascherato” un edificio poco distante dal castello che contrasta con l’architettura della reggia.
Stupinigi: (34,8 milioni di euro) le opere riguarderanno il restauro del piano terra della Palazzina di Caccia, gli esterni e l’installazione di nuovi impianti termici ed elettrici. Saranno risanati anche gli apparati decorativi interni, la Galleria delle carrozze e le scuderie di ponente. I lavori coinvolgeranno anche il “Concentrico” con il riordino dei tetti e delle facciate, delle serre, scuole, negozi e della chiesa. Si lavorerà anche negli ambienti dove l’Ordine del Mauriziano trasferirà il suo archivio storico.
Moncalieri: (4,7 milioni di euro) le opere riguarderanno la costruzione della fondazione del pontile sul Po, per illuminare il Castello, sistemare il viale e il giardino delle rose. Sarà rivisto l’accesso dal pontile nuovo all’ascensore del parcheggio multipiano. Nel centro storico verranno riqualificate piazza Vittorio Emanuele e le vie Principessa Clotilde, Alfieri, Real Collegio, via S. Croce e San Martino. Al castello con 4,6 milioni s restaureranno il torrione sud-est, gli affreschi e gli arredi degli appartamenti reali e del circolo ufficiali. Si risaneranno l’ex-cavallerizza, parco e torre del Roccolo.
Castello del Valentino: (3 milioni) si sistemeranno il cortile, lo scalone d’onore e la loggiata, gli avancorpi porticati, la facciata verso il Po, la copertura della manica Chevallay e si metteranno a norma gli impianti degli appartamenti ducali.

La Stampa, TORINO E PROVINCIA, mercoledì 30 gennaio 2002

 
 © Torino Internazionale 2004-2006. Tutti i diritti sono riservati.