contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 30 settembre 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
ImprenditorialitÓ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
QualitÓ urbana
Tamtam
Eco dalle cittÓ
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Cultura, turismo, commercio e sport | Il Piano | Sport | Favorire l'internazionalizzazione dello sport torinese | novembre 2001
 
 
NOVEMBRE 2001
 
 

Torino si candida per le Universiadi del 2007

E´stata presentata alle istituzioni la candidatura di Torino come sede delle Universiadi invernali del 2007. Il progetto è stato presentato a Regione, Provincia e Comune da Riccardo D´Elicio, presidente del Cus Torino, insieme ai rettori dell´Università degli Studi di Torino, Rinaldo Bertolino, e del Politecnico di Torino, Giovanni Del Tin.La sede di Torino risulterebbe la migliore per molte ragioni. La principale è che, avvicinandosi il cinquantesimo anniversario della manifestazione, sarebbeopportuno che si celebrasse nel luogo dove è nata, ovvero nel 1959 a Torino.

L´assegnazione a sede delle Universiadi rappresenterebbe inoltre un´occasione per riutilizzare tutte le strutture dei Giochi Olimpici del 2006, e, dal punto di vista organizzativo, fare ammenda dell´esperienza accumulata.Il Cus di Torino è a livello nazionale quello che registra una maggiore utenza con ben 20.000 iscritti, ed è l´unico che si occupa dei disabili.

Il logo delle Olimpiadi


Tra le 1341 proposte presentate dai 657 concorrenti che hanno partecipato al concorso, indetto dal Toroc nel maggio scorso per la selezione del logo delle Olimpiadi Invernali del 2006, è stato scelto quello proposto dallo studioBenincasa-Husmann, un creative-lab che ha sede a Milano. Il logo è nato da un team di otto persone con un processo graduale: dopo due settimane di lavoro pieno, giorno e notte,il team ha elaborato 65 marchi, di cui 50 sono stati subito scartati, e tra i 15 rimanenti si è scelto il logo vincitore.

E´ il risultato di un lavoro collettivo caratterizzato da un permanente scambiodi consigli, idee, spunti e commenti. Si tratta di una semplice composizione di 17 elementi azzurri, che a seconda dell´occhio che li guarda diventanto stelle, fiocchi di neve, chicchi di ghiaccio, chiavi di un ingranaggio, montagna, profilo della Mole, stormo di rondini in volo, dai colori sobri, ovvero il bianco l´azzurro - il colore dell´Italia - e il nero. L´unico tocco cromatico è dato dai colori dei cinque cerchi olimpici.

La commissione ha scelto questo logo per la sua flessibilità e la sua capacità di adattamentoa situazioni diverse, e perchè offre un´immagine di una città dinamica, proiettata verso il futuro. Il logo ha riscontrato il giudizio favorevole di tutti, rompendo con gli schemi olimpici tradizionali.

Tratto a articoli della stampa nazionale e locale

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.