contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 16 novembre 2003
contatti     mailing list
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialitŕ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualitŕ urbana
Tamtam
Eco dalle cittŕ
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Qualita' urbana | Il Piano | Nuova centralita', integrazione sociale | Creare un Urban Center | aprile 2002
 
 
APRILE 2002
 
 

Il 17 aprile 2002 la Giunta Comunale ha approvato il programma di intervento per la realizzazione dell’Urban Center e del Polo Espositivo della città all’interno delle ex Officine Grandi Riparazioni delle Ferrovie e l’avvio di una procedura concorsuale internazionale per la sua progettazione.

Le ex officine (che saranno trasferite dalle Ferrovie al Comune con appositi protocolli di intesa) sono inserite all’interno della “Spina 2”, area di trasformazione che comprenderà oltre al nuovo polo espositivo la nuova Biblioteca Civica Centrale, gli istituti di cultura estera, il raddoppio del Politecnico ed uno dei villaggi Media per le Olimpiadi del 2006. Sulla stessa area sorgerà anche la nuova stazione di Porta Susa, per la quale si è concluso l’iter di concorsuale di progettazione.

Per la realizzazione del Polo Espositivo e dell’Urban Center (vetrina e memoria storica delle trasformazioni della città) si è avviata una collaborazione tra il Comune, le Ferrovie dello Stato, il Politecnico e le fondazioni bancarie cittadine. Un primo programma d’intervento, sviluppato dal Politecnico e finanziato dalle fondazioni bancarie, ha individuato i possibili progetti di trasformazione dell’area industriale, mentre a cura della Città è stata svolta un’indagine ambientale del sito.La progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva saranno affidate tramite una procedura di gara a rilevanza internazionale.

Un’apposita commissione tecnica, composta da un dirigente tecnico del Comune e da rappresentanti dell’Ordine degli Architetti, dell’Ordine degli Ingegneri, della Soprintendenza ai Beni Ambientali ed Architettonici e delle fondazioni bancarie valuterà le offerte presentate dai concorrenti. L’importo presunto per i vari livelli di progettazione e della struttura espositiva è di circa 2.136.800 €.La previsione di spesa per la realizzazione del polo espositivo e dell’Urban Center, contenuta nel piano triennale delle opere pubbliche 2002/2004, è invece di circa 25.822.840 €.

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.