contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 30 maggio 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
ImprenditorialitÓ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
QualitÓ urbana
Tamtam
Eco dalle cittÓ
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Governo metropolitano | Il Piano | Servizi per l'area metropolitana | Creare l'Agenzia dei trasporti | novembre 2002
 
 
NOVEMBRE 2002
 
 

LÔÇÖagenzia per la mobilità metropolitana: semaforo verde in Giunta

La delibera di approvazione di statuto e convenzione dell´Agenzia per la mobilità metropolitana ha avuto il via dalla Giunta comunale, su proposta degli assessori Maria Grazia Sestero e Paolo Peveraro.Il provvedimento, che sancirà l´adesione della Città al nuovo consorzio, dovrà essere sottoposto al voto del Consiglio comunale.

L´Agenzia, con sede a Torino, avrà l´obiettivo di promuovere la mobilità sostenibile nell´area metropolitana torinese, ottimizzando i servizi di trasporto pubblico locale, con la pianificazione e la programmazione dello sviluppo delle infrastrutture, dei veicoli di trasporto e delle tecnologie di controllo, del miglioramento quantitativo e qualitativo del servizio.

Faranno parte del nuovo consorzio, oltre al Comune (con il 37,5% della quota di partecipazione), la Regione Piemonte (37,5%) e la Provincia di Torino (12.5%). I tre Enti avevano firmato un protocollo d´intesa per la costituzione dell´Agenzia nel luglio scorso. Altre 31 municipalità, con una popolazione complessiva di circa 577.000 abitanti, potranno aderirvi, sottoscrivendo quote di partecipazione proporzionali alla loro popolazione (dall´1,15% di Moncalieri allo 0,07% di Piobesi), per un totale del 12,5%. L´attività dell´Agenzia riguarderà quindi gli spostamenti di circa un milione e mezzo di persone, sommando gli abitanti del capoluogo a quelli dei 31 comuni.

All´Agenzia per la mobilità metropolitana spetteranno tutte le funzioni proprie degli Enti locali in materia di trasporto pubblico nell´ambito metropolitano: pianificazione dei trasporti, verifica dei piani urbani di mobilità redatti dai Comuni aderenti al consorzio, programmazione di servizi e infrastrutture.
Al nuovo consorzio spetteranno inoltre la predisposizione e la gestione delle procedure concorsuali per l´affidamento dei servizi di trasporto pubblico, il monitoraggio della mobilità e il controllo di efficienza ed efficacia di servizi e infrastrutture, nonché la gestione delle risorse finanziarie conferite dagli Enti aderenti.

Comunicato stampa del Comune di Torino, martedi 19 novembre 2002

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.