contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  
 
 
 
Torino - 24 novembre 2004   english   help   contatti   mailing list
 
 
Temi Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialitŕ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualitŕ urbana
Tamtam
Eco dalle cittŕ
Agenda
Associazione
Piano Strategico
 
  Home | Sistema Internazionale | Linea strategica 1 | Mobilita' interna | Realizzare parcheggi di interscambio | giugno 2002
 
GIUGNO 2002
 
 

Inaugurato il parcheggio di interscambio di corso Unione Sovietica

Con la visita del Sindaco Sergio Chiamparino è stato inaugurata il 27 giugno 2002 il primo parcheggio di interscambio della città, realizzato sulla carreggiata centrale di corso Unione Sovietica nel tratto tra strada del Drosso ed il ponte sul fiume Sangone. Il nuovo parcheggio a barriera sarà gestito da ATM, potrà ospitare 111 autovetture e funzionerà dalle 7 alle 20 dal lunedì al sabato, con esclusione delle domeniche e dei giorni festivi infrasettimanali. Al di fuori dei giorni e degli orari di esercizio le barriere di accesso saranno lasciate aperte.

La nuova struttura rientra nell´iniziativa denominata "Park & Ride" (parcheggia e gira): gli automobilisti diretti in città potranno lasciare la propria vettura nella nuova area di sosta e raggiungere il centro utilizzando la linea tranviaria 4 o il bus 63 pagando un biglietto giornaliero di 2,50 € o un abbonamento mensile dal costo di 30 €. Sia il biglietto giornaliero che l´abbonamento mensile consentiranno anche di utilizzare l´intera rete urbana di trasporto pubblico dalle 7 alle 20 nei giorni di apertura del parcheggio. L´apertura al pubblico del nuovo parcheggio è fissata per lunedì 1° luglio.

Città di Torino, Comunicato Stampa, 27 Giugno 2002

Discussa in Consiglio comunale la proposta di deliberazione di iniziativa popolare su piazza Vittorio Veneto e piazzale Aldo Moro

La riunione congiunta delle Commissioni Consiliari II e VI ha discusso ed inviato al Consiglio Comunale la proposta di deliberazione di iniziativa popolare riguardante la riqualificazione di piazza Vittorio Veneto ed i possibili interventi da eseguire sul piazzale Aldo Moro, attualmente di proprietà dell´Università. La proposta di deliberazione, sottoscritta da almeno 1500 cittadini come prevede lo Statuto della Città, propone l´utilizzo dei 10 mila metri quadri del piazzale Aldo Moro (previa trattativa con l´Università) per realizzarvi un parcheggio a rotazione "a raso" per 440 auto, un giardino alberato ed un campo giochi collegando piazza Vittorio Veneto e corso San Maurizio con un viale alberato pedonale. Prevista anche la possibilità di un parcheggio pertinenziale interrato per 220 auto.

Per quanto riguarda piazza Vittorio Veneto si propone di non costruire il parcheggio sotterraneo (rampe di accesso e griglie di aerazione non sarebbero compatibili con il disegno della piazza), di realizzare una sistemazione superficiale differente dall´attuale con l´impianto di 12.000 metri quadri di verde a basso fusto, di mantenere lungo i portici 200 posti auto a rotazione, di restaurare un edificio (tra via Bonafous e via della Rocca) bombardato nel 1943, di ripristinare portici, vetrine, portoni ed abbaini, di eliminare fili e cavi che attraversano la piazza con sostituzione dei lampioni esistenti e di eliminare la segnaletica verticale che disturba la vista della chiesa della Gran Madre di Dio. La proposta di deliberazione (che deve essere per regolamento discussa entro 60 giorni dalla sua presentazione) sarà iscritta all´ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale.

Città di Torino, Comunicato Stampa, 26 giugno 2002

Sosta: ampliamento della zona a pagamento San salvario - Valentino

Con una deliberazione approvata l’11 giugno 2002 (n. 2002/04115/06) la Giunta Comunale ha deciso l’ampliamento dell’area di sosta a pagamento nella zona di San Salvario e del parco del Valentino. La nuova “zona blu” sarà delimitata da corso Raffaello, corso Massimo d’Azeglio, via Petrarca, corso Sclopis, corso Galileo Galilei , corso Bramante e la linea ferroviaria che transita dotto il cavalcaferrovia dello stesso corso. L’area si aggiunge a quella già a pagamento (tutte e due insieme manterranno la denominazione di “sottozona B1”) che comprendeva l’area tra corso Vittorio Emanuele II, corso Massimo d’Azeglio, corso Raffaello e via Nizza.

La tariffa sarà per tutta l’area di 0,83 €, con esclusione del tratto di corso Massimo d’Azeglio di fronte a Torino Esposizioni nel quale sarà in vigore la tariffa di 0,41 €. Il provvedimento, che sarà accompagnato anche da una serie di modifiche alla viabilità, si è reso necessario per favorire la rotazione della sosta in un’area densamente popolata e con molti esercizi commerciali.

Città di Torino, Comunicato Stampa, 11 giugno 2002

88 posti auto nel sottosuolo di via Roma

La deliberazione 2002/04603/06, approvata dalla Giunta Comunale, ha avviato il progetto preliminare di riqualificazione della "galleria metropolitana" di via Roma, nel sottosuolo della stessa via. La galleria va da via Bertola a piazza Castello e corre anche sotto il selciato di via Principe Amedeo e della stessa via Bertola. Negli anni 60 vi fu realizzato un parcheggio sotterraneo, oggi inutilizzato perché non rispondente alle normative di sicurezza.
L
a riqualificazione prevista dal progetto elaborato dall´ATM comprende l´aumento dei posti auto della struttura da 51 a 88 mediante la costruzione di una soletta intermedia all´interno della galleria, l´applicazione di intonaci resistenti al fuoco, il restauro e la valorizzazione di una torre romana presente all´interno dell´autorimessa e tutti i lavori di finitura necessari. La spesa complessiva prevista dal progetto è di circa 1.962.530 €. Le strutture realizzate nel sottosuolo saranno all´occorrenza smontabili, nell´ipotesi della realizzazione di una fermata dell´eventuale linea 4 in galleria.

Città di Torino, Comunicato Stampa, 19 giugno 2002

 
 © Torino Internazionale 2004-2006. Tutti i diritti sono riservati.