contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 19 settembre 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
ImprenditorialitÓ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
QualitÓ urbana
Tamtam
Eco dalle cittÓ
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Tam Tam | Archivio | Anno 2002 | Numero 4 | Dall'idea all'automobile
 
 
DALL'IDEA ALL'AUTOMOBILE
Azioni mirate nel settore automotive perchÚ le imprese affrontino il percorso dell'internazionalizzazione, crescano qualitativamente e si diversifichino.
 
 

La crisi del mercato dell´auto è sotto gli occhi di tutti. Tuttavia quello che deve esser chiaro in questa fase storica è che occorre trasformare questa crisi in un´occasione per rafforzare il tessuto produttivo della provincia di Torino.

Questa opportunità è ben chiara alla Camera di commercio che ha deciso di perseguirla coerentemente, con il lancio di un progetto forte che parte dalla considerazione che nell´area torinese è presente un intero ciclo progettuale e produttivo dell´auto, dalla progettazione alla realizzazione del prodotto finito, con una concentrazione unica al mondo di know how e capacità, a disposizione di possibili partner esteri.

Il progetto della Camera di commercio di Torino, per il suo carattere innovativo e straordinario, ha l´obiettivo di creare la consapevolezza dell´esistenza del nostro distretto automotive d´eccellenza, in grado di porsi come punto di attrazione e riferimento per coloro che nel mondo si occupano di industria autoveicolistica, e promuoverlo a livello internazionale, per aiutare le aziende piemontesi ad affrontare la recente crisi economica di Fiat e i rapidi cambiamenti in atto nel mercato.

Le iniziative promosse finora dalla Camera di commercio e da altri attori istituzionali hanno fornito in questi anni ogni sostegno possibile: i nostri sforzi hanno però mancato di una strategia globale di marketing, di un coordinamento e di una razionalizzazione delle risorse. Dall´idea all´automobile vuole andare proprio in questo senso.

Con la collaborazione del Centro Estero Camere Commercio Piemontesi ci rivolgeremo a non più di 150 imprese torinesi e piemontesi del settore, individuate attraverso una mappatura che valuterà la presenza dei requisiti necessari per affacciarsi al mercato straniero, tra cui la certificazione ISO, la presenza di personale multilingue, una significativa capacità di progettazione tecnica e produttiva e la volontà di diversificarsi o di muoversi verso l´internazionalizzazione. Soprattutto aziende singole, ma collegate tra di loro da un unico progetto e con un´unica finalità: proporre la capacità di Torino e del Piemonte di fornire tutto ciò che serve all´industria autoveicolistica, dall´idea al prodotto finale.

Una volta selezionate le imprese, il progetto si articolerà in successive quattro fasi:

  1. comunicazione per promuovere il progetto sul territorio e a livello internazionale;
  2. contatto con la committenza locale, attraverso:
    1. azioni di intervento sul contesto di riferimento, con l´organizzazione di missioni di indagine e di acquisto, inviti periodici a Torino per buyer stranieri, ricerche settoriali, supporto logistico locale per la creazione di depositi all´estero per le forniture just in time;
    2. scouting di potenziali committenti e azioni correlate attraverso visite mirate e regolari alle aziende potenzialmente committenti, messa in evidenza dei punti di forza delle imprese selezionate, presentazione in Piemonte delle politiche di acquisto e approvvigionamento dei committenti;
    3. supporto assistenziale mirato alle imprese nella formulazione di strategie di marketing, nell´organizzazione di appuntamenti con la committenza, nella ricerca e selezione di agenti e rappresentanti e nel sollecito per la redazione delle offerte entro i tempi concordati;
  3. marketing territoriale per lo sviluppo locale e per attrarre investimenti ed eventi internazionali a Torino, in collaborazione con ITP;
  4. formazione mirata per sensibilizzare nei confronti dei requisiti aziendali richiesti per competere a livello internazionale.

Innanzi tutto, con questo progetto miriamo a creare contatti continui e ricorrenti con case costruttrici e sistemisti per incrementare le possibilità di fornitura qualificata.

Con la sinergie che riusciremo a creare, contiamo poi di favorire consistenti economie nell´acquisizione all´estero di semi lavorati e prodotti per ridare competitività al processo/prodotto Made in Piemonte.

Proponendo Torino quale punto di eccellenza della componentistica, ci aspettiamo infine un effetto di ricaduta economica su tutte quelle imprese, anche di piccole dimensioni, che non beneficeranno direttamente dell´intervento promosso dal nostro progetto.

Il progetto avrà durata triennale con un investimento di 2.200.000 euro e prevederà il coinvolgimento di tutte le istituzioni locali e delle associazioni di categoria, al fine di far conoscere e promuovere Torino e il suo distretto automotive come un´insieme di potenzialità uniche al mondo.

Guido Bolatto
Segretario Generale Camera di Commercio di Torino
 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.