contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 19 settembre 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
ImprenditorialitÓ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
QualitÓ urbana
Tamtam
Eco dalle cittÓ
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Tam Tam | Archivio | Anno 2002 | Numero 3 | Una citta' che fa territorio
 
 
UNA CITTA' CHE FA TERRITORIO
Settimo Ŕ una cittÓ che da alcuni anni sta vivendo profonde trasformazioni e si sta affermando come punto di riferimento per il territorio limitrofo.
 
 

Dopo un passato che l´ha vista confrontarsi con una consistente e rapida crescita demografica, oggi la città si sta affermando come un soggetto fondamentale per lo sviluppo dell´area del nord est torinese.

Settimo si trova al centro di una zona strategica: la sua tradizione imprenditoriale, la vicinanza con le principali direttrici di comunicazione verso il resto del nord Italia, costituiscono un patrimonio che nel tempo ha permesso alla città di crescere, di costruirsi una propria identità, e che sono un punto di partenza irrinunciabile per pianificare interventi che coinvolgono un territorio davvero ampio.

Oggi è infatti necessario ampliare i propri orizzonti. Non è più sufficiente amministrare una città preoccupandosi soltanto di ciò che sta all´interno dei propri confini territoriali.

Bisogna crescere, bisogna progettare il futuro di un territorio che si estende ben oltre i confini geografici e municipali di ogni singola comunità, bisogna porre le basi per uno sviluppo che sappia conciliare esigenze economiche, ambientali, sociali, che trovi nella concertazione, nella collaborazione tra soggetti diversi, il suo elemento caratterizzante e che porti all´affermazione di un territorio competitivo sotto diversi punti di vista.

La Città di Settimo, insieme agli altri Enti del territorio, proprio in virtù della sua collocazione strategica nell´area del nord est torinese, da tempo si è fatta promotrice e sostenitrice di questa necessità progettuale, dando vita ad importanti strumenti - tra i quali il PRUSST, l´URBAN, il PATTO TERRITORIALE DEL PO, il PATTO INTEGRATO DEI DUE FIUMI, solo per fare alcuni esempi - coordinati tra di loro, che vedono le singole amministrazioni collaborare, confrontarsi, progettare insieme ad una pluralità di soggetti (privati e non) per cercare di raggiungere obiettivi di grande respiro, che singolarmente non sarebbero conseguibili.

Grazie a questi strumenti è possibile avere accesso alle risorse, anche europee, indispensabili per concretizzare quanto fino ad oggi è stato progettato.

Già dai prossimi mesi inizieremo a vedere i primi risultati. Verrà realizzato l´anello ciclabile collegante i diversi comuni del territorio che permetterà di raggiungere i percorsi collinari e che sarà collegato con i percorsi verso il parco della Mandria e a quelli verso le Valli di Lanzo, verrà realizzata la Tangenziale Verde, un´area completamente dedicata alla natura con spazi attrezzati per il tempo libero e nel prossimo futuro molti altri progetti diventeranno realtà, determinando un cambiamento sostanziale dell´intera area, sia dal punto di vista ambientale sia economico ed occupazionale, con un rilancio anche nel settore turistico.

Migliorerà la qualità della vita nella città. E tutto questo perché oggi si sono poste le basi necessarie per costruire insieme un territorio che sarà all´altezza delle speranze e delle aspettative di tutti noi e in grado di agire in modo interattivo e sistemico.

Giovanni Ossola
Sindaco di Settimo Torinese
www.comune.settimo-torinese.to.it

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.