contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 25 settembre 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
ImprenditorialitÓ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
QualitÓ urbana
Tamtam
Eco dalle cittÓ
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Tam Tam | Archivio | Anno 2001 | Numero 2 | Lavori in corso
 
 
LAVORI IN CORSO
L'Assemblea dei Soci, che si Ŕ tenuta lo scorso 6 aprile nella Sala Rossa di Palazzo Civico, ha individuato le nuove attivitÓ che l'Associazione Torino Internazionale intende sviluppare nei prossimi mesi, a completamento e in aggiunta alle precedenti.
 
 

Integrare l´area metropolitana nel sistema internazionale

Oltre all´attivazione del tavolo permanente sull´internazionalizzazione promosso da Torino Incontra, è stata approvata la proposta di attuare una ricerca sulle possibilità di integrazione tra il sistema di alta capacità Torino-Milano e il sistema aeroportuale Torino Caselle-Milano Malpensa.
Èimportante che siano adeguatamente approfonditi gli aspetti progettuali sia dell´intreccio tra il passante ferroviario di Torino (terzo lotto) e l´alta capacità per Milano sia di quello tra quest´ultima e la tratta per Malpensa, nel nodo di Novara. Questo è proprio il compito di Torino Internazionale: mettere sotto i riflettori dell´attenzione pubblica i ritardi decisionali, come avvenuto per la Torino-Lione, o la non sufficiente definizione delle soluzioni a problemi molto complessi, come in questo caso.

Costruire il governo metropolitano

Èstata concordata con la Provincia e i sindaci dell´area metropolitana la realizzazione di una mappa interattiva dei progetti di trasformazione del territorio metropolitano.
La mappa aiuterà ciascuno a rendersi conto dell´impatto che le proprie iniziative avranno sugli altri, stimolerà il coordinamento e la collaborazione tra tutti, promuoverà l´ideazione di nuovi progetti, fornirà un´idea precisa di come e quanto tutta l´area sia in movimento.
L´Assemblea ha deciso inoltre di accompagnare il processo di integrazione dei diversi soggetti interessati alla nascita dell´Agenzia dei trasporti metropolitani, prevista da una legge regionale e in via di costituzione; e anche di attivare il lavoro comune di tutti i Soci, e in particolare dei comuni della cintura, sull´allestimento dell´Urban Center (denominato "Officina Città Torino") previsto in zona OGR.

Sviluppare formazione e ricerca come risorse strategiche

Dal momento che è emersa durante i lavori di gruppo la mancanza di un approfondito controllo circa la coerenza tra le localizzazioni universitarie e le infrastrutture trasportistiche (in particolare in zona Grugliasco-Collegno e in zona Politecnico di Torino) è stata decisa l´attivazione di un tavolo di confronto sul delicato argomento.
Verrà ripreso inoltre il confronto sul rapporto tra offerta formativa e mercato del lavoro (già iniziato in un seminario al quale hanno partecipato tutte le parti in causa: imprenditori, scuola, formazione professionale, sindacati, istituzioni) con un secondo appuntamento dedicato alla presentazione del POP (Piano Operativo Provinciale) per l´utilizzo del Fondo Sociale Europeo.
Verrà accompagnata inoltre la creazione del Comitato Organizzatore del Salone dei Mestieri, individuando le fonti di finanziamento e le strutture operative.
Essendosi rivelata non opportuna la data ipotizzata del febbraio 2002, in quanto successiva alla chiusura delle iscrizioni al nuovo anno scolastico, si sta lavorando per realizzare la prima edizione del Salone nel novembre dello stesso anno con diverse iniziative di avvicinamento da tenersi a partire dal prossimo autunno.
Infine verrà attentamente seguito il debutto della Scuola dell´Acqua, previsto per il gennaio 2002.

Promuovere imprenditorialità e occupazione

Su proposta del coordinatore di questa linea strategica e dei responsabili del Distretto delle ICT, Andrea Pininfarina e Rodolfo Zich, sono state individuate e deliberate le seguenti fasi operative:

  • un´indagine che individui in dettaglio le potenzialità dell´area metropolitana e definisca le prospettive strategiche;
  • la progettazione delle iniziative concrete da realizzare per rafforzare la presenza dei nostri centri di ricerca, aziende e istituzioni nel panorama internazionale;
  • la definizione di un piano di promozione per attirare investimenti e iniziative sul tema sul territorio torinese.

Presso l´Istituto Mario Boella sono nel frattempo entrati in attività gli esperti incaricati di realizzare il progetto.

Promuovere Torino come città di cultura, turismo, commercio e sport

Su proposta della coordinatrice di questa linea strategica, verranno organizzati quanto prima un momento di approfondimento tra i Soci di Torino Internazionale sul progetto Regge Sabaude e un incontro sul tema del sistema congressuale nell´area metropolitana.
Inoltre, nell´ambito del già avviato tavolo di concertazione e coordinamento sul cinema e la multimedialità, verrà approfondita la fattibilità del progetto proposto da Torino Film Festival, Film Commission Torino Piemonte, Museo Nazionale del Cinema e Virtual Reality Multimedia Park, denominato Torino Città Internazionale del Cinema, che prevede il completamento del Museo in strutture limitrofe alla Mole Antonelliana, la creazione di un "palazzo del cinema" nell´ex Teatro di Torino, l´allestimento di un "cineporto" nell´ex Colongo di corso Verona a disposizione di chi "gira" a Torino, l´ampliamento del parco tecnologico già esistente.
Infine, in base alle indicazioni provenienti dal già attivato tavolo sullo sviluppo e qualificazione delle attività commerciali, è stata decisa una ricerca sull´e-commerce e sui cambiamenti di orari, spostamenti e formazione che ne deriveranno, da realizzare con le associazioni di categoria, il Comune e la Facoltà di Economia dell´Università di Torino.

Migliorare la qualità urbana

In occasione della Giornata mondiale dell´ambiente che si terrà a Torino il prossimo 5 giugno, verrà organizzata una serie di incontri pubblici tra l´UNEP, i Soci di Torino Internazionale e i cittadini.
Inoltre verranno avviate una ricerca sulle esigenze delle associazioni appartenenti al terzo settore in relazione alla prospettata creazione di un Social Park; e una seconda ricerca (finanziata dalla Provincia) sulle necessità di alta formazione per le imprese del terzo settore.
Infine è stato deciso l´inserimento nel Piano Strategico di una nuova azione finalizzata all´incontro tra domanda e offerta di abitazioni, in riferimento alle nuove forze lavoro in arrivo sulla nostra area per realizzare le trasformazioni territoriali da ultimare prima delle Olimpiadi del 2006.

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.