contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 19 settembre 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
ImprenditorialitÓ e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
QualitÓ urbana
Tamtam
Eco dalle cittÓ
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Tam Tam | Archivio | Anno 2001 | Numero 2 | Hydroaid
 
 
HYDROAID
Scuola internazionale dell'Acqua per lo Sviluppo
 
 

Perché una scuola dell´acqua per lo sviluppo?
L´acqua è una risorsa essenziale per l´esistenza stessa della vita. Una risorsa in costante riduzione: fra venti anni circa il 20% della popolazione mondiale vivrà in zone senza acqua, soprattutto in Africa, Asia e America Latina. Solo il 3% dell´acqua sulla Terra è dolce, e solo una ridotta percentuale è utilizzabile, essendo localizzata in fiumi e laghi. La domanda di acqua aumenta con un ritmo doppio rispetto a quello di aumento della popolazione.
Già oggi un miliardo e 400 milioni di uomini non ha accesso all´acqua potabile e circa 2.5 miliardi di uomini (il 40% della popolazione mondiale ) soffre di gravi penurie idriche, in 80 paesi del mondo. Un miliardo e 700 milioni di uomini non ha servizi igienico-sanitari ed oltre 3 miliardi non dispongono di alcun mezzo di raccolta delle acque reflue, con gravi conseguenze sanitarie e ambientali. Ogni anno oltre 30 milioni di persone muoiono per malattie dovute all´inquinamento dell´acqua. La quantità di acqua oggi disponibile sarebbe sufficiente a soddisfare i bisogni di 15 miliardi di persone, se questo preziosissimo bene fosse gestito razionalmente. Paradossalmente, invece, i paesi che hanno minori disponibilità di acqua sono anche quelli che gestiscono nel modo peggiore le proprie scarse risorse idriche.

Cosa è possibile fare?
I paesi che più soffrono di carenze idriche sono quelli emergenti e in via di sviluppo. Sono in genere paesi poveri e bisognosi di assistenza. È possibile dare un sostegno fondamentale allo sviluppo di questi paesi: addestrare i loro tecnici ad una moderna e corretta gestione delle risorse idriche. Per questo è nata HYDROAID - Scuola Internazionale dell´Acqua per lo Sviluppo.

Cos´è Hydroaid?
HYDROAID è un´associazione senza fini di lucro, civilmente riconosciuta, il cui compito è formare specialisti nella gestione delle risorse idriche provenienti dai paesi emergenti e in via di sviluppo, attraverso corsi residenziali teorico-pratici, di durata semestrale, completamente gratuiti (viaggio, alloggio, vitto, spese generali comprese). Il finanziamento delle attività avviene attraverso la creazione di 25 borse di studio offerte da soggetti sostenitori. Il supporto didattico è affidato alle aziende di servizi idrici locali, all´Università e al Politecnico di Torino.
Il supporto logistico è assicurato dall´International Training Centre di Torino dell´ILO. Hydroaid ha collegamenti operativi con il Ministero degli Affari Esteri, la FAO, le Nazioni Unite, l´Unione Europea, la World Bank, l´International Finance Corporation e con istituzioni governative e non che operano per il sostegno allo sviluppo dei paesi emergenti e in via di sviluppo.

Il finanziamento della scuola
La creazione di un sistema di "borse di studio" a sostegno dell´attività della Scuola è sembrata la soluzione più adeguata, perché rappresenta un metodo di sostanziale auto-finanziamento dell´ iniziativa. Sarebbe auspicabile un´ampia coralità di Sostenitori, a livello torinese e piemontese, rappresentativi di tutte le multiformi realtà della nostra società, sia pubbliche che private, e che le borse fossero offerte non soltanto dai principali Enti Pubblici (quali la Città, la Provincia e la Regione), ma anche da fondazioni, industrie private di rilievo, organismi associativi, banche e istituzioni finanziarie.
In sintesi, da tutti quei soggetti che si dimostrano più sensibili alle opportunità di sviluppo e di presenza di Torino e del Piemonte sulla scena internazionale. Si è calcolato che ciascuna borsa di studio sia del valore di 65 milioni. Si tratta di una cifra relativamente modesta, per cui pensiamo che molti soggetti saranno in grado di offrire almeno due borse. La Scuola metterà a disposizione dei Sostenitori il patrimonio di conoscenza e di esperienza di cui progressivamente si arricchirà nel rapporto con decine e decine di paesi stranieri, un rapporto che sarà mantenuto e incrementato per diventare uno stabile legame bilaterale di reciproco interesse.

Le attività collaterali
Per mantenere e rendere permanente il contatto con gli ex allievi, consentendo ai tecnici di tenersi in contatto con la Scuola e la struttura docente, Hydroaid prevede la creazione di un sistema di assistenza post-corso e di un´associazione di ex-allievi, che possa rendere permanente il contatto e incrementare una rete capillare di rapporti con decine di paesi. La Scuola, inoltre, intende promuovere incontri internazionali, destinati ad approfondire le tipologie dei problemi in materia di risorse idriche tipiche dei paesi emergenti e in via di sviluppo, per diventare un´istituzione di forte visibilità internazionale, con ricadute di prestigio per Torino, il Piemonte e l´Italia. Operando in questo modo Hydroaid offre a Torino e all´Italia un´opportunità unica e di eccezionale importanza: la possibilità di ottenere l´insediamento a Torino di un´Agenzia per l´Acqua delle Nazioni Unite.

Franco Manassero
Presidente Hydroaid

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.