2 settembre 2002
 Clicca!
Comunicati stampa
Rassegna stampa
Galleria fotografica
Torna all'elenco
 

10.05.2002
A Torino un convegno su UniversitÓ e Sport. Universiadi 2007, le istituzioni ci sono

La pratica sportiva rappresenta un valore aggiunto per l'offerta formativa accademica. L'ambito universitario non Ŕ solo luogo di elaborazione, produzione e innovazione culturale, ma anche di incontro tra sport e cultura. Inoltre, proprio sport e cultura sono due componenti essenziali dell'identitÓ dell'area metropolitana torinese, sulle quali essa sta costruendo il proprio avvenire. E' alla luce di considerazioni del genere che diversi soggetti del sistema territoriale subalpino, tra i quali l'UniversitÓ e il Cus Torino, hanno deciso di lavorare insieme per organizzare il convegno intitolato "Sport e UniversitÓ nel mondo - modelli a confronto". L'incontro si Ŕ tenuto 1'8 giugno presso la sede dell'Unione industriale, con esponenti del mondo sportivo universitario di diversi paesi europei e extraeuropei che hanno presentato ciascuno le proprie esperienze maturate nel campo dell'interazione tra sport e formazione. L'obiettivo immediato Ŕ il confronto di idee e strategie, quello a medio e lungo termine consiste nella creazione e nel rafforzamento di una rete di scambio e collaborazione tra centri universitari, nella quale Torino con i suoi Atenei possa assumere un ruolo di eccellenza.
La medesima finalitÓ Ŕ perseguita ospitando nel territorio torinese e piemontese eventi sportivi di respiro internazionale e con forti legami con la realtÓ delle universitÓ. In questa cornice rientra, in particolare, la candidatura di Torino e delle montagne olimpiche del Piemonte per le Universiadi invernali del 2007, proposta da Cusi, Cus Torino, UniversitÓ e Politecnico con l'appoggio di Regione Piemonte e Provincia e Comune di Torino. Ci˛ che mancava per trasformare quella presentata l'estate scorsa a Pechino da mera aspirazione virtuale a candidatura forte e credibile erano garanzie di impegno finanziario richieste dal Cusi per presentarla e dalla Fisu per prenderla in esame.
Su questo fondamentale aspetto della questione finalmente lo scorso 21 marzo gli Assessori allo sport di Regione (Ettore Racchelli), Provincia (Silvana Accostato) e Comune (Renato Montabone) hanno raggiunto un accordo, individuando le risorse con cui ciascun ente contribuirÓ a sostenere concretamente la corsa a quello che potrebbe esser il bis di Torino 2006. Nel frattempo la collaborazione tra Cusi, Cus Torino, Atenei e istituzioni - nella fattispecie l'Assessorato allo sport della Provincia di Torino - ha giÓ conseguito un importante risultato. La Fisu ha deciso che i prossimi campionati mondiali universitari di cross si terranno nel 2004 in Italia e verranno organizzati dal Cus Torino a Collegno, nell'hinterland torinese.
L'avventura collegnese Ŕ di fatto giÓ iniziata il 7 aprile, in occasione dell'edizione 2002 della prestigiosa competizione podistica universitaria a Santiago de Compostela.
Nella celebre localitÓ galiziana c'Ŕ stato il passaggio del testimone sportivo tra il Rettore del locale Ateneo, Dario Villanueva, e il capo della delegazione italiana, Mauro Nasciuti, che a sua volta lo ha consegnato al Sindaco di Collegno, Umberto D'Ottavio.

-