contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 27 maggio 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialità e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualità urbana
Tamtam
Eco dalle città
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Cultura, turismo, commercio e sport | Rassegna stampa
 
 
 
 
18.02.2003 - La sfida del turismo: più risorse e alberghi
Adesso o mai più. Saranno i prossimi tre anni quelli decisivi perché il Piemonte possa vincere la sfida lanciata anche, ma non solo, con le Olimpiadi del 2006. Quella cioè di diventare un vero polo turistico capace di attrarre visitatori da ogni parte d´Europa e del mondo. Lo dicono i numeri che Federpiemonte ha fornito ieri, in concomitanza con la Bit di Milano, sullo stato dell´arte nella nostra regione. Numeri che testimoniano come, anche grazie ai giochi invernali, le cifre che saranno spese nel settore siano davvero clamorose: dal ´98 ad oggi il Piemonte infatti è passato dal ventesimo all´ottavo posto tra la regioni italiane per investimenti nel turismo. Sono aumentati anche i turisti, meno però forse di quanto ci si sarebbe potuto aspettare: dopo un 2001 positivo (più 8 per cento di presenze e più 5 per cento di arrivi) il 2002 ha fatto segnare un lieve calo, meno 4 per cento: «Un dato assolutamente positivo - spiega però Federpiemonte - considerato il crollo generale del turismo internazionale per la crisi seguita all´11 settembre e alla congiuntura economica. E considerate le disastrose condizioni meteo-climatiche dell´ultima estate».

I lavori procedono dunque, anche grazie alle due leggi, la 18/99 e la 4/2000 che hanno permesso molte nuove iniziative. Con la prima, dal 2000 al 2002 sono già stati finanziati 903 progetti per 110 milioni di euro di contributi regionali che hanno attivato investimenti per altri 547 milioni di euro. Nel solo 2002 poi sono stati finanziati 514 progetti di imprese turistiche private, dagli hotel cinque stelle dai bed & breakfast, dal ristorante tipico alla dimora storica, il 32 per cento in più rispetto al 2000. Attualmente poi sono all´esame degli uffici regionali altri 667 nuovi progetti tra cui quelli di 16 nuovi hotel a 4 stelle e di sette nuovi cinque stelle che nasceranno a Sestriere, Collegno, Rivoli e Asti nell´area olimpica e a Oviglio, Oleggio e Castello nel resto della regione. A queste cifre poi devono aggiungersi i quasi cento milioni di euro destinati al miglioramento del territorio (da nuovi impianti di risalita alla riqualificazione dei centri storici) i progetti (31) cofinanziati con l´Ue e il programma specifico per i centri termali (Acqui prima di tutto, ma anche Vanzone, San Carlo e Vinadio). Inoltre è stata lanciata una serie di importanti campagne di promozione pubblicitaria sui grandi media e sulle testate specializzate ma anche con iniziative mirate nelle principali città europee.

Marco Trabucco

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.