contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 27 maggio 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialità e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualità urbana
Tamtam
Eco dalle città
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Cultura, turismo, commercio e sport | Rassegna stampa
 
 
 
 
21.02.2003 - Villaggio olimpico, a luglio si parte con i lavori
I lavori per la realizzazione dei villaggi olimpici sull´area dei Mercati generali partiranno prima dell´estate, per la precisione l´11 di luglio. Quel giorno, infatti, sarà ufficialmente inaugurato il cantiere per gli scavi e lo sbancamento degli spazi. Poi a seguire toccherà agli altri: villaggio olimpico, passerella, parcheggio di piazza Galimberti e recupero della parte centrale dei mercati entro il dicembre del 2003; villaggio media entro febbraio 2004. Che cosa è successo? «La decisione di suddividere in nove lotti gli appalti per la progettazione e la costruzione del villaggio olimpico ci ha permesso far partire subito i lavori di bonifica dell´area in modo da guadagnare un po´ di tempo. Un risparmio che ci permetterà di consegnare con più sicurezza, e dunque entro il 30 settembre del 2005 come previsto, l´opera ultimata al Toroc», spiega l´ingegner Domenico Arcidiacono, direttore generale dell´Agenzia Torino 2006. L´ottimismo di Arcidiacono, che oggi firmerà l´incarico di affidamento del contratto di progettazione agli architetti Camerana e Rosental che hanno vinto il concorso di idee per il progetto di trasformazione del Moi, traspare dalla lettura delle date che segnano i tempi di realizzazione di ciascun lotto: «Abbiamo rispettato quanto richiesto dal Comune e lo abbiamo fatto nei tempi che avevamo annunciato a dicembre. Altro che ritardi». Ma vediamo questo cronoprogramma. Il lotto scavi impone la consegna della progettazione definitiva entro il 12 marzo; la consegna di quella esecutiva il 15 e l´inizio del cantiere l´11 di luglio. Il primo lotto è legato alla costruzione del villaggio media i cui lavori saranno assegnati in concessione: il progetto definitivo deve essere pronto entro il 19 maggio, l´assegnazione dei lavori è prevista entro la fine di novembre e l´apertura dei cantieri per il febbraio 2004. Per la realizzazione del villaggio olimpico (lotti 3-4 e 5) è stata scelta la strada dell´appalto integrato che obbliga i progettisti a consegnare lo studio definitivo entro la fine di aprile per poi bandire la gare per la progettazione esecutiva e la costruzione che porterà ad iniziare i lavori entro il 31 dicembre 2003. Per il lotto 2 (ristrutturazione edificio storico), 6 (passerella), 7 (urbanizzazione) e 8 (parcheggio Galimberti) progetto definitivo entro la fine di aprile, progetto esecutivo il 15 agosto e avvio opere entro il 2003. La stesura del cronoprogramma, che sarà presentato lunedì durante la riunione della cabina di regia, avviene a poche centinaia di metri di distanza dalla sede della Giunta regionale dove Enzo Ghigo e l´assessore alle Olimpiadi, Ettore Racchelli, continuano gli approfondimenti sui risultati del gruppo di lavoro (composto dai dirigenti regionali Robino e Galante, dal direttore generale delle Molinette, Monchiero, e da quello dell´Ares, Morgagni) sul «nuovo ospedale plurispecialistico», per intenderci le Molinette 2, da inserire all´interno del parco della Salute presentato da Olimpic Inn. Un progetto che sta marciando in parallelo con lo studio scelto dal Toroc. Ghigo ribadisce: «Una cosa deve essere chiara: per realizzare il progetto servono 300 mila metri quadrati. La Regione ha interesse a realizzare il nuovo ospedale all´interno del parco della Salute ma deve avere la certezza della disponibilità di 100 mila metri quadrati da recuperare sull´area dei mercati generali. Senza questa garanzia la Regione farà comunque le nuove Molinette ma le realizzerà da un´altra parte».

Maurizio Tropeano

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.