contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 17 maggio 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialità e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualità urbana
Tamtam
Eco dalle città
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Formazione e ricerca | Rassegna stampa
 
 
 
 
05.03.2003 - La matematica svelerà i segreti del cancro
La matematica si schiera nella lotta al cancro. Scienziati di diverse Università internazionali si sono incontrati a Torino per aprire una nuova frontiera della ricerca: «I modelli matematici - spiega il dottor Federico Bussolino, direttore del centro di ricerca sui tumori all´Ircc di Candiolo - possono descrivere e interpretare i complessi fenomeni relativi alla genesi, alla diagnostica e alle terapie di cura». Entrano nel mistero delle degenerazioni cellulari che portano singole cellule a riprodursi in modo incontrollato generando le aggregazioni tumorali.

Attualmente, i modelli matematici sono ancora imperfetti, «tuttavia - si è detto al congresso - sono già in grado di descrivere fenomeni di grande interesse legati a specifiche terapie». Un esempio per tutti: una collaborazione tra il professor Nicola Bellomo (Politecnico) e il professor Guido Forni (Università) ha permesso di costruire modelli matematici che sviluppano una nuova teoria per lo studio del comportamento delle cellule tumorali: i modelli simulano non solo la degenerazione, ma anche le interazioni che le cellule tumorali hanno con il sistema immunitario.

«Le cellule sono in grado di costruire linguaggi di dialogo per evitare l'aggressione del sistema immunitario. Comprendere e interpretare questi linguaggi vuol dire introdursi in questa complessa dinamica ed individuare quei meccanismi di attivazione del sistema immunitario che possono condurre alla distruzione delle cellule tumorali. E i modelli matematici sono in grado di descrivere e simulare i complessi meccanismi, individuando possibili linee strategiche per la progettazione di terapie specifiche».

.

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.