contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 18 maggio 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialità e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualità urbana
Tamtam
Eco dalle città
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Qualità urbana | Rassegna stampa
 
 
 
 
09.03.2003 - I francesi premiano il nuovo Lingotto
Un edificio unico che racchiude due caratteristiche: esprime con franchezza le ragioni per cui è stato costruito e si impone sullo scenario urbano come un castello medievale». Renzo Piano scelse questa efficace immagine, nell´ormai lontano 1988, per anticipare il volto futuro del Lingotto. Quel simbolo della produzione automobilistica dagli Anni Venti sino alla nascita del complesso di Mirafiori datato 1939. In quel discorso (che sui giornali venne titolato «Il Lingotto alza le vele») il grande architetto raccontò un progetto da 400 miliardi che aveva il compito di resuscitare 300 mila metri quadri della Grande Fabbrica: da cuore pulsante dell´industria subalpina a memoria urbanistica della città sotto forma di nuovo centro multi-funzionale. Quasi vent´anni dopo, quel progetto - destinato a diventare il cuore del distretto olimpico - ha ottenuto giovedì scorso il riconoscimento speciale della giuria del «Mipim»: la più importante fiera internazionale del settore immobiliare, con oltre 15 mila partecipanti, 5200 società rappresentate di 65 paesi e, dettaglio che dà la misura dell´esclusività dell´evento, 1500 euro per il solo biglietto di ingresso. A ritirare il premio, sul palco della fiera, in un´atmosfera del tutto simile a quella degli Oscar di Los Angeles («the winner is...») un emozionatissimo Giovanni Maria Paviera, amministratore delegato di Lingotto srl, insieme con il direttore di Itp - l´agenzia per lo sviluppo di Torino e Piemonte Paolo Corradini. In prima fila, al posto del sindaco Chiamparino, impegnato a Roma dal ministro Frattini, l´assessore all'Urbanistica Mario Viano, il presidente di Itp Marco Boglione, il direttore della Comunicazione di Palazzo Civico Anna Martina che ha seguito passo dopo passo l´allestimento dello stand di Torino, fra i più ammirati della sezione Italia. La Città e la Regione anche quest´anno hanno presentato alla fiera di Cannes le grandi opportunità di investimento legate alle trasformazioni urbane e ai progetti in cantiere per i Giochi del 2006. Viano, nel corso di una conferenza stampa, invece, ha illustrato i grandi mutamenti in atto lungo la Spina (tradotta in inglese «Backbone»): 3 milioni di metri quadri di aree in trasformazione su cui sorgeranno edifici dedicati a servizi, nuovi viali e giardini e terziario di pregio.

Emanuela Minucci

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.