contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 18 maggio 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialità e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualità urbana
Tamtam
Eco dalle città
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Sistema Internazionale | Rassegna stampa
 
 
 
 
11.03.2003 - Cinque milioni di euro per i trasporti a Torino
La Regione ha stanziato 10 milioni di euro per rendere più accessibile il trasporto pubblico locale. La metà di questa somma verrà investita per decongestionare il traffico di Torino. Lo ha annunciato ieri il vicepresidente della giunta e assessore ai trasporti William Casoni di Alleanza nazionale. I finanziamenti permetteranno a Province e Comuni di istituire nuovi servizi di trasporto pubblico. «I servizi che abbiamo deciso di finanziare andranno ad aggiungersi a quelli attualmente già operanti, con lo scopo di rendere il trasporto pubblico locale sempre più accessibile ai cittadini e di contribuire a ridurre l’inquinamento ambientale» ha annunciato Casoni per spiegare i motivi dell’intervento. L’esponente della giunta Ghigo ha aggiunto che «a Torino, che riceverà la metà dello stanziamento, si interviene anche per decongestionare il traffico nel centro storico». Più nel dettaglio, alla città della Mole sono stati assegnati 1 milione e 123mila euro per l’intensificazione dei servizi, 2 milioni e 238mila per potenziare i collegamenti tra i parcheggi di interscambio e il centro storico, 1 milione e 815mila euro per riorganizzare i servizi nella zona ovest e 750.600 per riorganizzare i servizi nella zona sud-ovest. Alla Provincia di Alessandria andranno 170mila euro per il cadenzamento dei servizi extraurbani tra il capoluogo e i centri principali e 4.150 per i servizi a chiamata a Valenza Po. Alla Provincia di Asti toccheranno invece 625mila euro per la ristrutturazione dei servizi. Quella di Biella potrà contare su 94mila euro per il servizio temporaneo del collegamento ferroviario Biella-Milano. Notevoli gli interventi anche per il Cuneese. Che potrà disporre di 61.600 euro per finanziare i servizi in aree a domanda debole, di 220.600 per il collegamento con l’aeroporto di Levaldigi e di 107.800 per l’intensificazione dei servizi scolastici. Alla Provincia di Novara andranno 50mila euro per intensificare il servizio integrato tra il capoluogo e Varallo Sesia. La fetta più grossa, tra quelle assegnate alle Province, spetta a quella di Torino, che potrà spendere 425.300 euro per intensificare i servizi nell’alta e bassa Valle Susa e nell’Alto Canavese, per creare nuovi servizi in Val Pellice, in Val Ceronda, Val Chiusella e nel Pinerolese e per il collegamento con l’Istituto di ricerca sul cancro di Candiolo. Nella Provincia di Vercelli si spenderanno 50mila euro per realizzare nuovi servizi a Varallo Sesia. La Provincia del Vco potrà contare su 94mila euro per potenziare la Verbania-Domodossola e 118mila per potenziare i servizi attuali. Cospicui anche i finanziamenti per i singoli Comuni. Ivrea gestirà direttamente 39mila euro per aumentare il servizio con l’ampliamento dell’area di conurbazione e Moncalieri 150mila per i collegamenti Sanda-Vadò, con la zona a traffico limitato del centro storico e la navetta con il Poliambulatorio. Ad Alessandria andranno 131.438 euro per estendere il servizio ai sobborghi non serviti, 88.690 per intensificare la linea 3 e 206.500 per collegare i parcheggi al centro città. Asti potrà disporre di 240.900 euro per l’intensificazione del servizio. Mentre Cuneo riceverà finanziamenti per 302.500 euro per i servizi navetta tra i parcheggi e il centro storico e 55.500 per estendere la linea 9.

Franco Garnero

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.