contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 28 maggio 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialità e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualità urbana
Tamtam
Eco dalle città
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Cultura, turismo, commercio e sport | Rassegna stampa
 
 
 
 
14.03.2003 - Fra Toroc e Comune il giorno della verità
Oggi sindaco, assessori competenti e vertice del Toroc saltano il pranzo. In programma dalle 12 alle 14 un confronto che si annuncia non sereno. L´ultimo incidente, la delibera della Giunta che ha spostato uno dei villaggi olimpici dagli ex Mercati Generali alla Spina 3, nell´ambito del progetto Città della Salute. Il Toroc l´ha saputo a cose fatte, due o tre giorni dopo: la lettera ufficiale firmata anche dall´assessore Tessore è arrivata solo ieri, proprio nel giorno in cui Repubblica l´ha rivelato. Sabato scorso, il presidente del Comitato Organizzatore Valentino Castellani ha avuto un faccia a faccia di un´ora e mezza con il sindaco Chiamparino. Un´incomprensione reciproca che va avanti da almeno un mese, una preoccupazione comune soprattutto intorno all´area dell´ex Moi, che Comune e Regione hanno in ogni caso deciso di destinare, dopo i Giochi, a una struttura di eccellenza per la Sanità. Ma il tempo stringe, e il Toroc, che si occupa di Olimpiadi, chiede conto delle scelte. La divisione è nei fatti: il Comune accusa il Toroc di pensare solo ai 17 giorni di gare; il Toroc da parte sua, specialmente dopo l´incontro con il ministro Frattini della settimana scorsa, è più che mai preoccupato dei tempi della realizzazione delle opere previste. Un fatto è certo: la città delle Olimpiadi non può permettersi una spaccatura.

Giuseppe Sangiorgio

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.