contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 28 maggio 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialità e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualità urbana
Tamtam
Eco dalle città
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Cultura, turismo, commercio e sport | Rassegna stampa
 
 
 
 
08.04.2003 - "Stop a Raidue a Milano o via Verdi scomparirà"
Si fermi il trasferimento di Raidue a Milano, per ripartire da zero con i progetti di valorizzazione dei vari centri di produzione, a partire da Torino. È la proposta che il sindaco Sergio Chiamparino vuole fare ai nuovi vertici Rai, alla presidente Lucia Annunziata e al direttore generale Flavio Cattaneo. Chiamparino auspica un incontro al più presto, magari già domani ai margini della cerimonia di consegna dei David cinematografici, che quest´anno prevede, per la prima volta, anche un riconoscimento ad un´opera che abbia messo in risalto lo spirito olimpico (ed ecco spiegato il motivo della presenza degli amministratori torinesi). Nella battaglia per fermare il trasloco della seconda rete a Milano, il sindaco auspicherebbe il supporto del presidente regionale Enzo Ghigo, che per il momento si mostra cauto, forse per non irritare gli esponenti della Lega Nord, i principali difensori della scelta del vecchio Consiglio Rai portare una rete in Lombardia. Decisione che ai nuovi amministratori di viale Mazzini suscita qualche perplessità.

E partendo da questi dubbi, il sindaco vuole muoversi: «È questo il momento d´intervenire - dice - Bisogna fermare l´asse Roma-Milano: una volta creato non ci sarebbe alcuna speranza per Torino, cui verrebbe assegnato tutto quello che Milano non accoglie. Se invece si rivede la decisione del trasferimento, si può di nuovo intavolare un discorso, a carte scoperte, sulle varie possibilità per i centri di produzione. Soltanto in questo modo si possono affermare le richieste di Torino, che punta ad avere una direzione radiofonica o quella della divisione educational». Il sindaco spera di poter presentare, seppure in modo informale, già domani questo piano a Lucia Annunziata. Se non dovesse accadere, chiederà un incontro ufficiale, già sollecitato insieme a Regione e Provincia. Intanto domani si riunirà in Regione il comitato per presentare la piattaforma per valorizzare la presenza Rai a Torino.

Gino Li Veli

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.