contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 20 maggio 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialità e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualità urbana
Tamtam
Eco dalle città
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Sistema Internazionale | Rassegna stampa
 
 
 
 
18.04.2003 - La Ztl può attendere. Slitta l´allargamento
La Ztl sarà allargata solo nel 2004, e non il prossimo autunno. I circa 40 mila cittadini interessati dall´operazione, tra residenti e uffici del centro storico, non dovranno chiedere altre autorizzazioni o cambiare il contrassegno dell´Atm. «Tra qualche mese saremo in grado di dare scadenze più certe, ma i confini rimarranno invariati almeno fino a gennaio. – spiega l´assessore comunale alla mobilità Maria Grazia Sestero, che è intervenuta al convegno organizzato sul tema dalla Confederazione nazionale artigiani – Per il momento avviamo una fase di sperimentazione, in cui collauderemo il sistema di telecamere». Un po´ meno tranquilli, invece, saranno tutti gli automobilisti abituati a non rispettare il divieto di circolazione: già a ottobre scatterà il controllo video su sette porte di accesso. Un primo assaggio della cittadella proibita alle quattro ruote da un "grande fratello" nascosto dietro l´obiettivo. I primi occhi indiscreti, tra ottobre e novembre, saranno distribuiti sul perimetro tra le vie Roma, XX settembre, Pietro Micca, Milano all´altezza di Porta Palazzo, Rossini, Carlo Felice e i Giardini reali.

Il consorzio 5T, il laboratorio di sperimentazione in materia di nuove tecnologie del traffico, sta preparando la gara per l´acquisto della piattaforma, che comprende sia la strumentazione, omologata, sia la segnaletica. Mentre il provvedimento è in testa all´agenda amministrativa della giunta Chiamparino, che ne discuterà nella prima seduta utile. L´esito del test, in ogni caso, non potrà pregiudicare le scelte di Palazzo civico, che ha ormai scelto la sua strada. «Entro quest´estate, però, avremo in mano il progetto definitivo della nuova zona a traffico limitato» assicura l´assessore. Quando il progetto diventerà esecutivo, gli ingressi sorvegliati a distanza saranno 30, secondo un disegno che è ancora in fase di approfondimento negli uffici dei Lavori pubblici. L´amministrazione prende tempo, ma ha già scelto la sua strada. «Ci vuole pazienza – aggiunge la Sestero – L´aggiudicazione della gara d´appalto e l´installazione delle prime telecamere saranno predisposte a breve, ma la riorganizzazione dell´area aulica rimane un intervento molto delicato». Di mezzo poi, c´è anche Natale, un periodo in cui Palazzo civico è sempre più restio a rivoluzionare la viabilità per non rovinare gli affari dei commercianti.

Fabio Marzano

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.