contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 30 maggio 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialità e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualità urbana
Tamtam
Eco dalle città
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Cultura, turismo, commercio e sport | Rassegna stampa
 
 
 
 
30.04.2003 - Sul vecchio parcheggio un albergo a 5 stelle
Dieci alloggi in via Tasso 7 in cambio della possibilità di costruire sull’isolato Santo Stefano: area compresa fra via Conte Verde, via della Basilica e via Porta Palatina. E’ questo il nocciolo della delibera approvata ieri mattina dalla giunta. Protagonisti del documento il Comune e la «DE.GA», l’impresa che sta costruendo, sulle macerie del vecchio parcheggio, un lussuoso complesso di cinque piani che comprenderà un albergo, residenze universitarie e un parcheggio di quattro piani interrati. Gli alloggi oggetto della delibera verranno destinati all’Edilizia residenziale pubblica e sono stati offerti alla Città dall’impresa costruttrice. Secondo le norme previste dal piano regolatore - infatti - le società che costruiscono nuove strutture abitative devono mettere a disposizione del Comune il 10 per cento della superficie edificata (quando questa sia superiore a 4000 metri quadri) da acquisire per alloggi popolari. Ecco perchè la «DE.GA» ha quindi offerto al Comune dieci alloggi nello stabile di sua proprietà di via Tasso 7, che il Comune acquisterà per destinarli ad uso di edilizia residenziale pubblica. Poiché la superficie totale degli alloggi di via Tasso è di 660 metri quadrati e non raggiunge il previsto 10 della superficie eccedente i 4000 mq (che in questo caso corrisponde a 756 mq) la «DE.GA» si è poi impegnata ad offrire alla Città un altro alloggio per integrare la superficie prevista. La spesa complessiva per l’acquisto dei 10 alloggi sarà di circa 959.400 euro.

Ma come sarà la nuova struttura alberghiera che è già in corso di costruzione? «Il fabbricato si sviluppa - spiega il presidente Mario De Giuli - lungo l’asse della via Porta Palatina e della via della Basilica rispettivamente con sei e cinque piani fuori terra. Le due maniche sono raccordate da una torre a pianta quadrata che contiene al piano terreno la hall e ai piani superiori la scala che porta alla terrazza panoramica». E aggiunge: «Al piano terreno, oltre alla reception e agli ascensori, sono previsti un bar, una sala colazioni, due sale riunioni per un totale di 240 posti, una sala polifunzionale ed un ampio porticato vetrato che circonda un giardino interno attrezzato per l’utilizzo quotidiano». Complessivamente le camere saranno 151 di cui 125 doppie, 16 singole e 10 suites. Al primo piano, oltre alle camere, saranno previsti un centro fitness, un locale per esposizioni, gli uffici dell’amministrazione ed i locali di servizio al personale. Al piano interrato, collegato tramite ascensore al piano superiore, sono disponibili 40 posti auto privati, locali di servizio e locali tecnici. L’intera struttura, che si sviluppa su una superficie pari a circa 8 mila mq, sarà in funzione entro la fine del 2005.

Emanuela Minnucci

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.