contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 30 luglio 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialità e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualità urbana
Tamtam
Eco dalle città
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Cultura, turismo, commercio e sport | Rassegna stampa
 
 
 
 
28.05.2003 - "Torino è l´aperitivo": accordo turistico con la Martini & Rossi
Riscoprire il rito dell´aperitivo e renderlo in grado di attirare i turisti. E´ l´obiettivo dell´alleanza tra la Martini & Rossi e Turismo Torino per promuovere il capoluogo piemontese come «città europea dell´aperitivo».

L´aperitivo, inventato a Torino oltre 200 anni fa, esportato in tutto il mondo, ha convinto Turismo Torino e la Martini & Rossi a lavorare in sinergia per farlo diventare un prodotto turistico. L´iniziativa al momento coinvolge quaranta locali torinesi selezionati dalla Martini & Rossi e dall´Aibes (Associazione italiana barman e sostenitori) con requisiti dove spiccano qualità e accoglienza. «Vogliamo ancorare un marchio internazionale alle sue radici - ha detto ieri l´amministratore delegato della Martini & Rossi, Peter Heilbron - ci sembra interessante farlo mentre Torino è impegnata a costruire il suo futuro». Martini & Rossi, nata nel 1847 dall´intraprendenza di quattro commercianti torinesi, fa parte da dieci anni del gruppo internazionale Bacardi, che esporta vermouth e spumanti prodotti a Pessione in 150 paesi. Il suo logo, spesso accompagnate da fortunate campagne pubblicitarie, è una delle espressioni più significative del Made in Italy.

«Il nostro obiettivo è promuovere il capoluogo piemontese - ha sottolineato il presidente di Turismo Torino, Livio Besso Cordero - come destinazione di turismo urbano, formula che unisce il turismo culturale, enogastronomico e congressuale. Per questo crediamo nel ruolo turistico di un´eccellenza torinese come l´aperitivo e nella collaborazione di Martini che ci aiuterà a presentare il prodotto turistico Torino nelle sue terrazze di Milano e Roma». I quaranta locali selezionati - si comincerà con i bar storici del centro - esporranno la locandina-marchio con il messaggio «Torino è l´aperitivo». Il direttore dell´Agenzia Josep Ejarque punta a far crescere il loro numero ad almeno cento entro pochi mesi. Gestori e barmen dovranno seguire dei corsi tenuti dalla Martini e dovranno in qualche modo impegnarsi a garantire una specie di "disciplinare" dell´aperitivo torinese. Prezzi, quantità e qualità degli stuzzichini resteranno a discrezione dei gestori, mentre tutti i barmen dovranno offrire cocktail secondo le regole internazionali. Al riguardo Turismo Torino pensa di promuovere anche un concorso internazionale per creare un cocktail dedicato alle Olimpiadi del 2006.

.

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.