contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 30 luglio 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialità e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualità urbana
Tamtam
Eco dalle città
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Cultura, turismo, commercio e sport | Rassegna stampa
 
 
 
 
29.05.2003 - Per saperne sempre di più
IL telegiornale culturale proposto da Tuttolibri non è per ora un progetto definito ma sembra di poter escludere che si voglia una rubrica di libri o un notiziario di soli eventi culturali, siano mostre o convegni. Il modello preferibile è quello di un tg serale che alle notizie più importanti fa seguire la segnalazione del libro o dei libri e dei siti Internet utili per «saperne di più». Esplode il problema dell’acqua nei paesi poveri (due miliardi di persone senza acqua potabile) ed ecco libri come Storia dell’acqua a cura di Vito Teti, di cui s’è parlato su queste pagine. Alle segnalazioni di libri per approfondimento il tg culturale potrebbe aggiungere brevi incontri con qualche autore, o sintetici dibattiti tra autori diversamente orientati come nel caso dell’energia o delle manipolazioni genetiche. Faccio questo esempio non a caso: negli Stati Uniti è feroce (persino bombe incendiarie) la polemica sulla manipolazione genetica degli alberi. Si possono creare in laboratorio, e riprodurre, milioni di alberi di dimensioni più rispondenti alle esigenze delle industrie del legname. Un disastro ambientale oppure un contributo alla salvezza del pianeta, risparmiando il taglio delle foreste tropicali? Ne parla la rivista Internazionale sempre ricca di articoli tradotti in italiano da giornali europei e statunitensi. Facendo altrettanto il nuovo tg culturale darebbe un contributo prezioso per superare il provincialismo e la superficialità delle nostre diatribe televisive tra personaggi che spesso non sono documentati o non citano le fonti.

Anche la conoscenza della vita delle nostre città potrebbe ricevere un benefico impulso. La forza delle immagini e delle simulazioni elettroniche è straordinaria, ne ha dato prova il successo del programma Ulisse con Alberto Angela che ricostruiva la storia della Basilica di San Pietro, preceduta dalla Basilica Costantiniana virtualmente riprodotta. Con quel programma Raitre ha battuto i varietà delle reti più forti, comprese quelle private. I torinesi potrebbero conoscere meglio i grandi progetti di trasformazione della loro città, i milanesi vedrebbero come sarà la Scala rinnovata e l’effetto che fa il grosso volume progettato da Botta sul tetto del teatro. Il tg culturale potrebbe anche segnalare in poche immagini ma più efficacemente delle parole le minacce a paesaggi italiani da difendere. Ma il nuovo tg non dovrebbe essere un’isoletta nel mare di una Raitre che confina musica, teatro, film d’autore nelle ore antelucane. Conseguenza: chi vuole Muti vada alla Scala, chi vuole l’opera lirica all’Arena vada a Verona. Chi non ha i mezzi vada a dormire. Altro che Raitre comunista.

.

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.