contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  


 
 
Torino - 25 agosto 2003
 
 
Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialità e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualità urbana
Tamtam
Eco dalle città
Calendario
Associazione
 
 
 
home | Governo Metropolitano | Rassegna stampa
 
 
 
 
14.07.2003 - Pinerolo: nuove strade e un parco, il regalo delle Olimpiadi
Chi percorre la Statale 23, quella che unisce Torino a Sestriere, passando da Pinerolo, in questi giorni si è accorto che il vecchio tracciato, nei pressi di Riva, all’imbocco della circonvallazione, è già stato modificato e si percorre una delle rampe di accesso di quell’autostrada che sarà finita per i giochi olimpici. Ma a questo tangibile segnale di una viabilità che, per anni al centro di mille polemiche, ora finalmente sta cambiando, ce n’è un altro, al momento non sotto gli occhi di tutti, ma senza dubbio di valore: nei giorni scorsi all’unanimità, caso più unico che raro, tutto il Consiglio Comunale ha approvato una serie di importanti interventi che rimodelleranno l’ingresso a Pinerolo, raccordando con una serie di rotonde il tratto iniziale di corso Torino, quello che parte nei pressi dell’ex stabilimento della SKF, per arrivare al di là del casello ferroviario in via Martiri del XXI vicino alla zona sportiva.

Una nuova viabilità che porterà all’eliminazione del passaggio a livello e alla modifica dell’imponente rotonda nei pressi dell’area industriale, sostituita con un’altra su due livelli. «Gli interventi- spiega il sindaco Alberto Barbero - rientrano in quei finanziamenti previsti per la viabilità correlati alle opere olimpiche e per realizzarli sono stati stanziati quattro milioni di euro. Pinerolo quindi avrà un ingresso completamente rinnovato e la nuova strada inizierà con una rotonda poco prima del ristorante Macumba, da qui partirà una via che passando di fianco al McDonald’s, porterà ad un’altra rotonda dopo il casello trenta».

Ma i giochi olimpici di Pinerolo - che vedranno disputarsi gli incontri di curling, disciplina sportiva poco conosciuta e che per molti in un primo tempo era ritenuta quasi penalizzante per la città di Pinerolo, che avrebbe invece voluto ospitare gli incontri di hockey - oltre a questo intervento di modifica di viabilità interna ed esterna, regaleranno altri milioni di euro per far nascere proprio nell’area degli impianti sportivi (dove si accederà grazie a queste modifiche viarie), un grande parco urbano che si estenderà fra via Orbassano e la ferrovia su un’area di centomila metri quadri.

«Il Consiglio Comunale a maggioranza - spiega il sindaco - ha votato l’acquisizione di 70.000 metri quadri da aggiungere ai 30.000 dove attualmente sorgono le strutture sportive. Questo è stato possibile grazie ad un finanziamento per le opere connesse che ci arriva dalla Regione in seguito ad un intervento della Provincia, fondi legati a quegli investimenti che vanno sotto la voce “Paesaggio 2006”. Qui si tratta di tre milioni di euro a cui il Comune dovrà aggiungere delle risorse. In questo parco urbano nasceranno anche parcheggi e strutture ricreativo-sportive». Sulle procedure per l’acquisizione dei terreni il Comune si sta già attivando, gli amministratori intendono perseguire la strada di una trattativa amichevole, ma se gli accordi non dovessero essere raggiunti, si potrebbe arrivare anche all’esproprio.

Antonio Giaimio

 
 
 ©2002. Tutti i diritti sono riservati.