contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  
 
 
 
Torino - 11 maggio 2006   english   help   contatti   mailing list
 
 
Piano Strategico 2
Tamtam
Editoria
Agenda
Rassegna Stampa
Piano Strategico 1
Piano Strategico 2
 
 
Home | Rassegna stampa
 
 
 
 
01.03.2006 - Il 2007 porterà il Centro Design
Saranno gli aspiranti designer, insieme ai loro docenti, i primi a rioccupare i grandi spazi vuoti di Mirafiori. In pratica, un'avanguardia di circa 1.500 persone che entro il 2007 si insedierà all'interno dei fabbricati fino a qualche anno fa occupati dal Centro stile e da Fiat Engineering, sul lato di corso Orbassano con vista sugli studi Euphon.

E il futuro Centro del Design, che inizialmente avrebbe dovuto sorgere sulla Spina 3 (nell'area ex Vitali) ma che ora - con l'acquisto di una porzionè di Mirafiori da parte degli Enti territoriali - ha visto cambiare il proprio approdo cittadino.

Su un'area di 15mila metri quadrati, contro i 12mila previsti su Spina 3, verranno allestite aree per attività didattica (per il corso di studi in disegno industriale del Politecnico di Torino), laboratori, una biblioteca specializzata sul design e sulla sua evoluzione, spazi per mostre permanenti (come "Piemonte Torino Design") e temporanee, una sala incontri da 400 posti e un'area ristoro. Ma la novità più rilevante, rispetto all'attuale sede di corso Marche, sarà ràppresentata dalla Politecnico - interessate a collocarsi in un'area in cui si fa ricerça di alto livello sul design».

Più che i grandi marchi noti in tutto il mondo, dunque, il progetto potrebbe riguardare le migliaia di Pmi - torinesi ma non solo che non hanno ancora esplorato e valorizzato le potenzialità del design. L'ultima riunione del tavolo tecnico chiamato a seguire l'atterraggio del Centro del design a Mirafiori si è tenuta l'altro ieri. «Ci è stato confermato - riporta Bistagnino - che il nostro progetto è solo il primo passo di un'operazione molto più ampia, che va ben oltre alla nascita di un campus. È fondamentale che su Mirafiori si investa su più versanti, non solo sul design».

«Per noi - assicura l'assessore al Lavoro del Comune di Torino, Tom Dealessandri - si tratta di un 'operazione di politica industriale di assoluto rilievo. Consideriamo, infatti, il design come una leva capace di agire trasversalmente per in nalzare la competitività del nostro' sistema produttivo».

Non a caso, con il Centro del design il Comune si è aggiudicato un finanziamento Docup di 4 milioni, una somma che andrà investita entro la fine del 2007. «Sfrutteremo il 2006 - prosegue Dealessandri - per adeguare alla nuova destinazione il progetto già elaborato per Spina 3, quindi l'anno prossimo insedieremo le nuove attività».

Secondo Dealessandri l'area di Mirafiori si è rivelata più appetibile per diverse ragioni: «Spina 3 - osserva - avrebbe offertò una risposta puntuale alle esigenze legate al solo design, qui, invece, andiamo a inserirci in un contesto con enormi prospettive».

.

 
 © Torino Internazionale 2006