contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  
 
 
 
Torino - 8 maggio 2006   english   help   contatti   mailing list
 
 
Piano Strategico 2
Tamtam
Editoria
Agenda
Rassegna Stampa
Piano Strategico 1
Piano Strategico 2
 
 
Home | Rassegna stampa
 
 
 
 
12.04.2006 - Design, patto con i coreani
Il Piemonte e la Corea del Sud alleati per la promozione e lo sviluppo del design. Il Centro estero delle Camere dì commercio piemontesi e il Korea Institute of design promotion (Kidp), braccio operativo de! ministero del Commercio e dell'industria locale, hanno siglato ieri un Memorandum of understanding per la collaborazione in un settore in cui Torino e la regione subalpina sono all'avanguardia.

Un binomio, quello tra innovazione e design, che si è sviluppato e consolidalo grazie alla formazione e alla presenza di centri di ricerca di alto livello, come il Centro ricerche Fiat, quelli del Politecnico di Torino e di Alenia Spazio, il Csi, il Centro ricerche e innovazione tecnologica Rai, l'Environment park e il Virtual reality and multimedia park. L'eccellenza delle aziende e dei designer piemontesi non riguarda soltanto il design automobilistico, ma anche altri comparti — dalle poltrone alle penne, dai casalinghi ai tessuti, dall'abbigliamento sportivo al food design — che contribuiscono allo sviluppo del "made in Italy".

«Grazie a questo accordo con il Kidp - spiega il presidente del Centro estero, Francesco Devalle - Torino e il Piemonte rafforzano il proprio ruolo di interlocutori privilegiati di tutte le azioni del Governo coreano finalizzate allo sviluppo del design innovativo, uno dei settori in cui sta concentrando i maggiori investimenti. La Corea del Sud è un territorio con cui il Piemonte può vantare buoni rapporti». Nel 2005 infatti l'interscambio commerciale con il Paese asiatico ha visto crescere le esportazioni del 15,7% rispetto a! 2004, mentre le importazioni sono diminuite del 4,7 per cento. Secondo i dati di Unioncamere Piemonte sulla base delle rilevazioni Istat, il valore dell'export verso la Corea ha toccato lo scorso anno i 258,3 milioni e ha riguardato principalmente i mezzi di trasporto, le macchine e gli apparecchi meccanici. Il valore dell'import invece è stato di 90,4 milioni e si è concentrato su prodotti chimici e fibre sintetiche e artificiali. Il Paese asiatico si colloca al decimo posto nel mondo per investimenti in ricerca e sviluppo sul design. «Le risorse impegnate sono passate dai circa 400 milioni di dollari del 1991 ai 23 miliardi di dollari del 2005 - ha sottolineato l'ambasciatore in Italia, Young-jai Cho - Ogni anno in Corea si laureano 36mila designer. Per questo è significativo l'accordo di cooperazione in quanto il Piemonte rappresenta la Mecca del design mondiale».

Patrocinata da Regione, Provincia e Comune di Torino, Camera di commercio di Torino e dal ministero del Commercio e dell'industria sud coreano, l'intesa tra Centro estero e Kidp è di natura tecnico-operativa. Riguarda, in particoIare, tre ambiti: la programmazione in Piemonte di incontri formativi e di scambi di esperienze con manager coreani, finalizzati ad avviare relazioni con le piccole e medie imprese della regione, la gestione ili progetti individuali di collaborazione tra aziende piemontesi e asiatiche e la promozione reciproca del design.

La firma del Memorandum costituisce anche una tappa importante in vista del 2008 quando Torino sarà capitale mondiale del design. «Il titolo di World Design Capital è un riconoscimento intemazionale alla tradizione piemontese e un fattore di crescita e di competitivita sui mercati mondiali per la nostra economia - afferma l'assessore regionale alla Ricerca e innovazione. Andrea Bairati - la Corea del Sud, che da 10 anni sia investendo molto in questo settore, è un partner naturale con il quale cercare nuove occasioni di scambio e di sviluppo». «L'accordo - afferma l'assessore comunale al Lavoro e formazione professionale. Tom Dealessandri - rappresenta un'otiima premessa per un ampliamento degli orizzonti commerciali della nostra area». Secondo Bairatì il risultato è stato raggiunto «grazie al lavoro sinergico delle amministrazioni territoriali e alla presenza in Corea dell'Antenna Piemonte che fornisce alle nostre aziende continue occasioni di business». Le Antenne sono strutture finanziate dalla Regione e gestite dal Centro estero che offrono assistenza, servizi e supporto alle istituzioni e alle imprese piemontesi per favorire la loro presenza sui mercati esteri. In Corea del Sud l'Antenna Piemonte è presente dal 1993 con un desk a Seoul, cui se n'è aggiunto un altro nel 2000 nella provincia di Chungbuk. «Dall'inizio di quest'anno — rileva De valle - sono 35 le imprese piemontesi che si sono rivolte all'Antenna per individuare potenziali partner coreani».

Filippo Bonsignore

 
 © Torino Internazionale 2006