contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  
 
 
 
Torino - 22 gennaio 2005   english   help   contatti   mailing list
 
 
Temi Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialità e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualità urbana
Tamtam
Eco dalle città
Agenda
Associazione
Piano Strategico
 
 
Home | Imprenditorialità e occupazione | Rassegna stampa
 
 
 
 
18.05.2004 - Polo Chind, il futuro industriale sta crescendo
Procede la «crescita» della «Chind Chivasso Industria», ovvero del nuovo Polo integrato di sviluppo che sorge su un’area di 650 mila metri quadrati all'interno di quella che un tempo era la Cascina Sant'Anna, a lato della statale 26 per Caluso e oltre l'autostrada A4 Torino-Milano. Una zona facilmente raggiungibile dalle principali vie di comunicazione. Un ambizioso progetto avviato nel novembre del '96 per dare vita a una nuova zona industriale-artigianale di Chivasso. Oggi, a distanza di oltre sette anni, all'interno del Polo operano 21 aziende molto diversificate che danno lavoro a 1015 addetti.

L'ultimo complesso ad insediarsi è stato la Fla Acciai Inox: sono in corso alcune trattative con altre aziende che potrebbero concretizzarsi a tempi brevi. A settembre sarà pronto anche il «Centro di cottura» del Comune, che fornirà i pasti a tutte le scuole cittadine. Ma le previsioni sono quelle di portare a termine questa importante operazione industriale entro il 2006 con l'insediamento complessivo di 40 aziende per un totale di 2500-2700 addetti.

La Chind, guidata dal presidente del consiglio di amministrazione Roberto Viano, ha chiuso il 2003 con un utile lordo di 838 mila euro: il maggiore azionista è il Comune di Chivasso con il 55 per cento. Gli altri soci sono Zoppoli & Pulcher, Provincia di Torino, Secap, Unione Industriale Torino, Api, Finpiemonte e Cna. «La soddisfazione di aver fatto bene ci sprona a proseguire; entro giugno partiremo con la realizzazione di un Centro Servizi per le imprese del Polo che sorgerà su di una superficie di 15 mila metri quadrati con un investimento di 10 milioni di euro», afferma il presidente Roberto Viano. Nasceranno un albergo a tre stelle di 108 stanze, un ristorante, bar, servizi informatici, bancari e postali, uffici di sostegno e di consulenza per lo sviluppo delle diverse imprese. E anche un asilo nido per le mamme che lavorano nel Polo.

...

 
 © Torino Internazionale 2004-2006. Tutti i diritti sono riservati.