contatti english version Associazione Chiamparino.wav
 
Torino Internazionale  
 
 
 
Torino 3 maggio 2005   english   help   contatti   mailing list
 
 
Temi Sistema Internazionale
Governo metropolitano
Formazione e ricerca
Imprenditorialità e occupazione
Cultura,Turismo,Commercio e Sport
Qualità urbana
Tamtam
Editoria
Agenda
Associazione
Piano Strategico
 
 
Home | Imprenditorialità e occupazione | Rassegna stampa
 
 
 
 
21.04.2005 - L´aerospazio si ispiri a Tolosa
Fra i 200 distretti industriali italiani, o potenziali tali, c´è anche quello della nostra aeronautica che, non mancando di consistenza, articolazione, risorse tecnico produttive e tecnologie, avrebbe bisogno di respiro, di essere sistema nell´ambito di linee guida di politica economica più strutturate, di mezzi e organi per decollare significativamente e svolgere un ruolo da protagonista nei grandi progetti europei. Utile sarebbe quindi un migliore dialogo con Governo, ministeri, enti locali, ricerca pubblica e privata, associazioni di categoria. Non ci manca infatti un buon terreno di partenza: a Caselle si assembla il pocket cargo C27J Alenia-Lockheed in collaborazione con sei industrie di componentistica aeronautica torinesi. Per ora i primi 24 esemplari sono stati ordinati dall´aeronautica militare italiana e greca, mentre è previsto un terzo lotto di 8 esemplari per la Bulgaria. Tuttavia questo aereo, che ha tutte le carte in regola per soddisfare il trasporto tattico europeo, ha versatilità tale da consentirne l´utilizzo anche come aeroambulanza.

Molti altri sono i possibili acquirenti in Europa e nel mondo, dal Canada all´Australia. Prossimamente il Pentagono potrebbe acquistarne un primo lotto di 33 su un totale di 163: per questa importante opportunità, Alenia si è associata con un nuovo partner locale, L3, costituendo la joint venture Gmas, per vincere la forte concorrenza del C295 del gruppo franco-tedesco-spagnolo Aeds.

Quello che è certo è che ulteriori commesse produttive sono indispensabili per dare ossigeno al comparto tutto, un centinaio di imprese dedicate alla progettazione e produzione di velivoli, motori, sistemi terra e altri sottosistemi. Anche un progetto di grande qualità e innovazione come lo Sky-X, prototipo laboratorio di velivolo senza pilota, per imporsi sul mercato e diventare una realtà commerciale ha bisogno di trovare una rete locale di dialogo e sostegno nel mondo degli atenei e delle istituzioni, mentre ad oggi solo il 30% delle imprese ha sviluppato questo tipo di rapporti.

E il nodo della promozione non è meno importante: proprio lo Sky-X verrà presentato in giugno alla prossima fiera parigina di Le Bourget, occasione in cui la filiera aeronautica piemontese parteciperà collettivamente alla rassegna con il supporto della Camera di Commercio di Torino, del suo Centro Estero, della Regione, dell´Unione Europea e del Ministero dell´Economia. Il futuro richiede di più del prerequisito-qualità del prodotto: richiede di presentarsi con la forza internazionale che solo un vero distretto, come ad esempio quello di Tolosa in Francia, può dare.

E´ necessario dunque continuare su questa strada e implementarla per promuovere la giusta visibilità di una filiera di valore, da sostenere con servizi finanziari e di formazione, convenzioni per acquisti informatici, supporti per partecipare a bandi europei e quindi facilitare l´incontro fra domanda e offerta, iniziative che favoriscano la conoscenza reciproca, l´aggregazione e la sinergia fra Pmi complementari.

Lorenza Pininfarina

 
 © Torino Internazionale 2004-2006. Tutti i diritti sono riservati.