Contatti Iniziative Stampa

 
Comitato promotore per la Sicurezza Alimentare
Promozione e sostegno della Candidatura di Torino a sede Italiana dell'Autorità per la Sicurezza Alimentare.

Il Comitato Promotore per la Sicurezza Alimentare è nato il 9 Novembre del 2001 su proposta del Comitato OGM Free & S.F.P. di Torino, con il sostegno della Regione Piemonte, della Provincia di Torino e del Comune di Torino e l'adesione di tutti i Deputati e Senatori piemontesi, del Consiglio comunale di Torino, della Provincia di Torino e del Consiglio regionale del Piemonte, dei Presidi e dei Docenti dell'Università di Torino, dei rappresentanti delle Organizzazioni Professionali, di Categoria, degli esponenti della cultura e del variegato mondo dell'enogastronomia del Piemonte.

Il Comitato Promotore per la Sicurezza Alimentare sta lavorando per promuovere la candidatura di Torino a sede dell'Agenzia Italiana per la Sicurezza Alimentare forte dell'avanguardia del sistema sanitario regionale, dei programmi di vigilanza e di monitoraggio avanzati e innovativi, e dei suoi laboratori di diagnosi e controllo e perché convinto della necessità di coniugare la sicurezza con la qualità in un'operazione di informazione ed educazione.

L'insediamento dell'Agenzia Italiana per la Sicurezza Alimentare in Piemonte porterà vantaggi a tutti i settori della società:
  • Ai cittadini, che potranno contare su organi di controllo e tutela, capaci di assicurare trasparenza, tempestività e competenza nei controlli per la salubrità dei cibi, di fornire informazioni semplici e corrette, di contribuire alla sensibilizzazione sul problema della qualità e salubrità alimentare.

  • Agli operatori economici, che, sicuri della serietà dei controlli e legittimati dalla fiducia dei consumatori, saranno avvantaggiati dall'incremento delle vendite di qualità in Italia ed all'estero.

  • Alla ricerca scientifica, che beneficerà di una formidabile opportunità per avviare nuovi progetti di studio sugli aspetti della prevenzione e cura delle patologie legate a una alimentazione non corretta o peggio inquinata. Inoltre la spinta del comitato scientifico dell'agenzia stessa potrà favorire progetti da presentare all'Unione Europea per accedere ai molti milioni di Euro disponibili nel settore Sicurezza Alimentare e finora poco utilizzati dal nostro mondo accademico.

  • Al territorio per il quale la sicurezza alimentare può rappresentare un fattore competitivo e di attrazione, ma che comporta un impegno economico significativo. In una Nazione come la nostra, leader nazionale nella produzione enogastronomica, tale costo può essere sostenuto anche espandendo il settore alimentare verso nuovi percorsi, che coniughino il turismo all'enogastronomia sicura e di qualità.
Perché Torino?
Torino ha il pregio di essere una struttura economicamente leggera attraverso:
  • L'utilizzo e la valorizzazione delle esperienze e delle strutture già operanti in Piemonte.

  • La costruzione di una rete di rapporti e collaborazioni con le realtà significative del Piemonte e di altre Regioni italiane, lavorando per un sistema di rete a favore delle qualità e delle differenze.
Per far fronte agli allarmi che si sono ripetuti negli ultimi anni sul fronte dell'alimentazione, l'Unione Europea, dal gennaio del 2000, prevede l'istituzione di una Agenzia per la Sicurezza Alimentare oggi provvisoriamente collocata a Bruxelles. Oltre alla sede europea, ogni stato dell'Unione deve dar vita ad una propria "filiale". Si tratta di una scelta in primo luogo di coordinamento delle competenze delle varie istituzioni oggi preposte alla sicurezza alimentare, per affrontare con celerità e competenza le situazioni di 'crisi', evitando informazioni distorte e prevenendo comportamenti di panico da parte dei consumatori. Gli scopi dell'Autorità Europea e delle Autorità nazionali consistono:
  • Nel garantire un livello elevato di tutela della vita e della salute umana e, conseguentemente, del benessere degli animali.
  • Nell'analisi del rischio alimentare con attività di controllo.
  • Nel fornire un'informazione valida, aggiornata e tempestiva.
  • Nel formulare per l'Autorità Europea e per i consumatori pareri scientifici e assistenza tecnica.
  • Nella legislazione e controllo, per il recepimento delle normative necessarie in sede nazionale.

Le azioni contro l'impiego degli anabolizzanti nei bovini da carne, la lotta alle malattie infettive nel bestiame, l'attività di controllo sulla presenza di residui di fitofarmaci nell'ortofrutta, la vigilanza sulla produzione dei mangimi, gli interventi per il miglioramento della qualità sanitaria del latte alimentare e dei prodotti caseari, le analisi per l'individuazione di Ogm negli alimenti ne sono alcuni esempi significativi.

Aderisci anche tu al Comitato per la Sicurezza Alimentare.
Inviaci una email (sicurezza.alimentare@tiscali.it) o vienici a trovare in via delle Orfane n. 30.
Compongono il Comitato Promotore:

Prof. Dr. Giorgio Diaferia
Consiglio Nazionale V.A.S. e Resp. Commissione Scientifica Nazionale V.A.S.
Presidente Provinciale Medici per l'Ambiente I.S.D.E. Italia
Presidente Comitato O.G.M free & safety food project


Dr. Daniele Cantore
Presidente Comm. Ambiente Regione Piemonte

Prof. Giorgio Gilli
Ordinario di Igiene Università di Torino
Presidente Comitato Scientifico OGM free s.f.p.


Dr. Ignazio Garau
Presidente AIAB Piemonte

Giuseppe Vallone
Senatore

Dr. Mario Valpreda
Direttore Sanità Pubblica Regione Piemonte


Hanno aderito al Comitato Promotore:

E. Salza
Presidente Torino Incontra
vice-Presidente S.Paolo IMI
Pres. Onorario Laboratorio Chimico CCIAA di Torino


R. Chiabrando
Preside Facoltà di Agraria Università di Torino

C. Girardi
Preside Fac. Di Medicina Veterinaria-Univ. di Torino
Presidente Conf.Naz.Presidi delle Fac. di Med. Vet.


E. Predazzi
Preside Fac.Scienze Naturali Università di Torino

M. Miglietti
Direttore U.O. a. MedicinaVet. - Igiene degli alimenti di origine animale

V. Gerbi
Prof. Associato Di.Va.Pr.A. Settore Industrie Agrarie Univ. di Torino

R. Guariniello
Procuratore della Repubblica presso Pretura di Torino

W. Vescovi
Direttore Generale ARPA Piemonte

E. Dalle Rive
Presidente LegaCOOP Piemonte

S. Busi
Segretario Provinciale C.N.A. Alimentare

C. Gottero
Presidente Coldiretti Torino

V. Scudiere
Segretario Camera del Lavoro di Torino

G. Picchetto
Presidente CCIAA di Torino

F. Casetta
Presidente prov. C.N.A. di Torino

P. Alberti
Segretario provinciale C.N.A. di Torino

E. Arzilli
Pres. Regionale C.N.A. alimentare

L. Sartoretti
CGIL Funzione Pubblica

Reale Mutua Assicurazioni

A. Nigra
Deputato

B. Gambarotta
Giornalista e scrittore

G. De Maria
Presidente ASCOM Torino

B. Bianchi
Presidente Confagricoltura

L. Berruti
Campione Olimpico

G. Pollice
Presidente Nazionale V.A.S.

P. Sardo
vice Presidente Slow Food

R. Pisani
Commiss.Reg. Disciplinare diproduz.prodotti alimentari

R. Rosso
Presidente I.N.C.E. - Deputato

A. Carta
Segretario Confesercenti Torino

P. Garrone
Direttore Enoteca del Piemonte

L. Besso Cordero
Presidente Turismo Torino

R. Rolla
Presidente Naz.A.N.co.S

G. Bagnasco
Sindaco di Vercelli

R. Romizi
Presidente Isde Italia

V. Gennaro
Medici per l'Ambiente Genova

Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte

OGM FREE & S.F.P.

AIAB Piemonte

Confesercenti

F. De Giuli
Ristorante Tre Galline di Torino

U. Martinat
Vice Ministro

T. Delfino
Onorevole Sottosegretario

M. Vietti
Onorevole Sottosegretario

M. C. Acciarini
Senatrice

R. Cambursano
Senatore

M. Eufemi
Senatore

E. Fassone
Senatore

L. Malan
Senatore

L. Manfredi
Senatore

A. F. S. Massucco
Senatore

G. Menardi
Senatore

A. Monticone
Senatore

E. Morando
Senatore

L. Piccioni
Senatore

R. Salerno
Senatore

G. Zancan
Senatore

F. DeBenedetti
Senatore

S. Dameri
Deputata

L. Cima
Deputata

L. Rava
Deputato

S. Buglio
Deputato

M. Chianale
Deputato

P. Fassino
Deputato

M. Lucà
Deputato

G. Panattoni
Deputato

L. Turco
Deputata

L. Violante
Deputato

S. Solano
Presidente Coord. Reg. Società Mutuo Soccorso e Cooperative

E. Bergoglio
Presidente Ordine Mauriziano

G. Piccoli
Preside Facoltà di Medicina e Chirurgia

C. Bicchi
Preside Facoltà di Farmacia

B. C. Gino
Presidente Laboratorio Chimico CCIAA

E. Lannutti
Presidente dell'Adusbef

R. Bertolino
Rettore dell'Università degli Studi di Torino

A. Grasselli
Presidente dell'Associazione dei Veterinari Pubblici Italiani

  Progetto | Contatti | Iniziative | Stampa
 




sicurezza.alimentare@tiscali.it Torino Internazionale