Villaggio Olimpico
Asse Tematico Turismo, cultura e sport
Localizzazione Area ex Mercati Generali, via Giordano Bruno-piazza Galimberti

Livello di maturazione Intermedio
Relazioni strategiche
Comuni Appartiene ad un sistema di elementi diffusi, che produce sinergie di rete a scala metropolitana Valorizza o identifica la vocazione di uno specifico contesto locale, con l'effetto di potenziare il ruolo del comune a livello sovralocale Accresce l'offerta presente nell'area metropolitana, rafforzandone la competitività
Area Metropolitana Siti Olimpiadi 2006
Strutture ricettive
   

Informazioni
Obiettivi
* giochi olimpici invernali Torino 2006
* realizzazione del villaggio olimpico per gli atleti
* conversione in edilizia residenziale e servizi sucessivamente ai giochi



Descrizione
L'ipotesi di progetto prevede la riqualificazione urbana dell'area attualmente occupata dai mercati generali di Torino. Nell'ottobre 2001 si è completato il traferimento degli operatori al CAAT (area CIRM). L'ipotesi prevede la demolizione degli edifici esistenti, con l'eccezione della parte monumentale centrale (su progetto dell'arch. Cuzzi, 1933), per la quale sono in corso verifiche tecnico-strutturali, che dovrebbe essere destinata ad attività commerciali e di servizio.
Il villaggio ospiterà 2500 tra atleti e membri della "famiglia olimpica" su ca. 70.000 mq di slp, cui si aggiungeranno 1000 operatori media nel media village sulla stessa area per 30.000 mq ca. di slp.
E' prevista la riconversione ad uso residenziale dell'intero complesso dopo i Giochi Olimpici.



Soggetti
Torino 2006, Città di Torino, ATC, privati



Tempi
E' in corso lo Studio di fattibilità per l'intervento, e contestualmente la Città di Torino sta definendo un Piano Particolareggiato in variante per l'intero comparto interessato dagli interventi olimpici.
La realizzazione è prevista per il 2006.



Costo dell'intervento / Risorse giÓ disponibili
Lo SdF ipotizza un costo di ca. 100 milioni di euro. Parte dell'intervento è realizzata con risorse L. 285/2000, concorrono privati ed altri enti pubblici.



Conformità con gli strumenti urbanistici e di pianificazione territoriale
In variante.



Situazione della proprietià delle aree destinate ad ospitare gli interventi
Pubblica (Città di Torino)




Data di reperimento dell'informazione: Novembre 2001