R: Patto Territoriale per l' agricoltura zona ovest
Asse Tematico Produzione e commercio
Localizzazione Zona Ovest Area metropolitana torinese

Risorsa
Relazioni strategiche
Comuni Appartiene ad un sistema di elementi diffusi, che produce sinergie di rete a scala metropolitana Valorizza o identifica la vocazione di uno specifico contesto locale, con l'effetto di potenziare il ruolo del comune a livello sovralocale Accresce l'offerta presente nell'area metropolitana, rafforzandone la competitività
Area Metropolitana R: Patti territoriali
   

Informazioni
Obiettivi
Lo sviluppo economico locale dal punto di vista agricolo e rurale si pone all'interno di una crescita più ampia del territorio che comprende tutti gli altri settori economici di sviluppo. Il Patto territoriale specializzato per l'agricoltura nasce come insieme di azioni specifiche nell'ambito del Patto territoriale della Zona Ovest. In particolare sono previste una serie di interventi quali:
- l'ammodernamento e sviluppo sostenibile del sistema agricolo, agroalimentare e forestale;
- la qualificazione e certificazione delle produzioni animali a garanzia del consumatore;
- lo sviluppo dell'occupazione e dell'occupabilità prioritariamente giovanile;
- la tutela e valorizzazione dell'ambiente e del territorio.

Inoltre sono previste attività di formazione e aggiornamento in collaborazione con la facoltà di Agraria e Veterinaria, Centri di formazione professionale territoriale, Associazioni di categoria di agricoltori.


Descrizione
I progetti imprenditoriali presentati sono stati 45, di cui 40 ammessi a finanziamento e 1 progetto infrastrutturale (Comune di Rivoli).


Soggetti
Soggetto responsabile: Comune di Collegno

Comuni aderenti al Patto: Comune di Alpignano, Comune di Buttigliera Alta, Comune di Collegno, Comune di Druento, Comune di Grugliasco, Comune di Pianezza, Comune di Rivoli, Comune di Rosta, Comune di San Gillio, Comune di Venaria Reale, Comune di Villarbasse

Provincia di Torino

Categorie economiche-sociali aderenti al Patto: AMMA, Unione Industriale, API, CNA, Confartigianato, Lega Cooperative, Confcooperative, Ascom, Confesercenti, CGIL, CISL, UIL, ACLI, ARCI Valle Susa, APT Rivoli, Coldiretti;

Autonomie funzionali aderenti al Patto: ARPA Grugliasco, CCIA Torino, INAIL Rivoli, INPS Collegno, Agenzia Regionale per l'Impiego del Piemonte.


Tempi
La durata media degli investimenti privati è inferiore ai tre anni e dovrebbero realizzarsi entro il 2004.


Costo dell'intervento / Risorse giÓ disponibili
Il piano finanziario del Patto prevede, a fronte di investimenti per 13 milioni di euro (di cui 11,3 milioni di Euro agevolabili), contributi per 5,3 milioni di Euro e mezzi propri per 3,2 milioni di Euro. Il rimanente 35% è coperto prevalentemente da ricorso all'indebitamento bancario a medio lungo termine.



Data di reperimento dell'informazione: Settembre 2001