R: Patto Territoriale Torino Sud
Asse Tematico Produzione e commercio
Localizzazione Zona Sud area metropolitana torinese


Risorsa
Relazioni strategiche
Comuni Appartiene ad un sistema di elementi diffusi, che produce sinergie di rete a scala metropolitana Valorizza o identifica la vocazione di uno specifico contesto locale, con l'effetto di potenziare il ruolo del comune a livello sovralocale Accresce l'offerta presente nell'area metropolitana, rafforzandone la competitività
Area Metropolitana R: Patti territoriali
   

Informazioni
Obiettivi
Gli obiettivi del Patto sono sinteticamente esprimibili attraverso i seguenti progetti:

- progetti di consolidamento del sistema produttivo ed artigianale;
- progetto di governo dei processi dei processi di mobilità o di formazione di manodopera;
- progetto relativo alla riorganizzazione ecocompatibile delle produzioni dell'impresa agricola multifunzionale, la valorizzazione della produzione agricola e zootecnica, salvaguardia del patrimonio naturale e fruizione dell'ambiente;
- progetto di qualificazione del commercio, della ristorazione e della ricettività;
- progetto di valorizzazione delle città d'arte, dei segni della storia, di riqualificazione dell'ambiente urbano e di tutela del patrimonio naturale;
- progetto di razionalizzazione della mobilità, la riduzione della congestione del traffico veicolare e dell'inquinamento atmosferico nei centri urbani;
- progetto per lo svago per adulti, giovani, anziani e per la fruizione dell'ambiente;
- progetto per i servizi ambientali, l'energia e la difesa del suolo;
- progetto per l'efficienza e l'efficacia della pubblica amministrazione.




Descrizione
Gli aderenti al Patto hanno siglato i seguenti Protocolli di intesa:
- Protocollo del Credito;
- Protocollo di Intesa tra soggetti pubblici per la semplificazione delle procedure amministrative;
- Protocollo sul lavoro, istruzione, e formazione professionale;
- Protocollo di Intesa sulla sicurezza.

A seguito dell'istruttoria bancaria effettuata risultano ammessi 157 progetti imprenditoriali che danno origine a circa 1.461 nuovi posti di lavoro e a circa 5.167 occupati mantenuti. Le opere infrastrutturali ammesse sono complessivamente 15.

Sull'area del Patto Territoriale si è inserito il PIA Torino sud (Progetto Integrato d'Area) che si colloca in un contesto più ampio di interventi di sviluppo turistico dell'area torinese, dagli interventi sulle Residenze Sabaude di Stupinigi e Moncalieri, al Progetto Regionale Corona Verde, ai progetti del Piano Provinciale Ambientale. La strategia comune è la valorizzazione ed il recupero del patrimonio storico, monumentale e naturalistico del territorio, con una attenzione particolare alla sostenibilità ambientale dello sviluppo di un'area caratterizzata da livelli elevati di rischio di inquinamento.



Soggetti
Soggetto responsabile: Comune di Moncalieri

Comuni aderenti al Patto: Andezzeno, Baldissero, Cambiano, Candiolo, Carignano, Carmagnola, Castagnole Piemonte, Chieri, La Loggia, Lombriasco, Marentino, Moncalieri, Montaldo T.se, Nichelino, Oasio, Pancalieri, Pavarolo. Pecetto, Pino T.se, Piobesi, Poirino, Pralormo, Santena, Trofarello, Villastellone, Vinovo, Riva presso Chieri.

Provincia di Torino

Categorie economiche - sociali: Unione Industriale, API, CNA, Confartigianato, Lega Cooperative, Confcommercio, CGIL, CISL, UIL, Sindacato Provinciale Artigiani CASA, Federazione Provinciale Coltivatori Diretti di Torino, Confederazione Italiana Agricoltori, Cofesercenti, Ascom)

Autonomie funzionali: CCIAA di Torino, ASL 8, Agenzia per gli Investimenti a Torino e in Piemonte (ITP), Fin Piemonte




Tempi
I progetti imprenditoriali verranno realizzati entro il 2005




Costo dell'intervento / Risorse giÓ disponibili
A seguito dell'istruttoria effettuata risultano ammessi ad agevolazione progetti imprenditoriali, per un investimento complessivo di 153,6 milioni di Euro, contributi per 36,1 milioni di Euro.

Gli investimenti per progetti infrastrutturali ammontano complessivamente a 29,7 milioni di Euro e contributi per 15,5 milioni di Euro.





Data di reperimento dell'informazione: Luglio 2003