Parco Antropologico Regionale
Asse Tematico Turismo, cultura e sport
Localizzazione Parco Piemonte in Comune di Torino e Parco del Boschetto del Sangone in Comune di Nichelino


Livello di maturazione Intermedio
Relazioni strategiche
Comuni Appartiene ad un sistema di elementi diffusi, che produce sinergie di rete a scala metropolitana Valorizza o identifica la vocazione di uno specifico contesto locale, con l'effetto di potenziare il ruolo del comune a livello sovralocale Accresce l'offerta presente nell'area metropolitana, rafforzandone la competitività
Area Metropolitana Corona Verde
   

Informazioni
Obiettivi
- Creazione di una struttura didattico-cognitiva e di loisir in ambiente naturale e/o rinaturalizzato in forma di parco a tema “pilota” a soggetto antropologico ed etnico
- Implementazione della fruizione delle strutture del verde esistente e rivitalizzarzione dell’area “PARCO PIEMONTE” oggi sottoutilizzata e parzialmente degradata
- Implementazione dell’offerta turistica e culturale con un polo coinvolgente non solo l’area metropolitana ma l’intera regione


Descrizione
Il Parco Antropologico Regionale verrà realizzato lungo le sponde del torrente Sangone su un’area verde di circa 140.000 mq al cui interno si disporranno circa 2.000 mq di strutture coperte.
Il progetto prevede il recupero di alcuni edifici agricoli degradati da utilizzare per scopi ricettivi e concentrazione di servizi; la costruzione di una struttura coperta ipogea a basso impatto ambientale, di un anfiteatro e di strutture sportive e di loisir realizzate con interventi di ingegneria naturalistica; la realizzazione di un laghetto.
Le attività che si andranno a insediare saranno molteplici:
attività cognitive museali; attività ludico motorie in ambiente naturale e rinaturalizzato; attività ricettive tipizzate (ristorazione e ospitalità etnica); attività culturali a caratterizzazione interetnica (spettacoli e interscambi); archeologia sperimentale (ricostruzione di habitat e di cultura materiale).

Soggetti
Regione Piemonte, Città di Torino e di Nichelino, Ordine Mauriziano, ISA (promotori, finanziatori, realizzatori, gestori)
U.E., privati (finanziatori)

Tempi
Completamento della progettazione entro il 2002. Inizio lavori entro l’anno 2003. Realizzazione entro il 2004.

Costo dell'intervento / Risorse già disponibili
Costo: circa 5 milioni di Euro
Risorse già disponibili: 500.000 Euro


Conformità con gli strumenti urbanistici e di pianificazione territoriale
Il progetto preliminare all’approvazione ai sensi del PRGC di Torino, del PRGC di Nichelino e del Piano Territoriale d’Area del Parco Fluviale del Po

Situazione della proprietià delle aree destinate ad ospitare gli interventi
Le aree sono interamente di proprietà degli Enti costituenti il Comitato promotore (Comune di Torino e Ordine Mauriziano)


Data di reperimento dell'informazione: Settembre 2001